Baskérs e Ca’Ossi: una sinergia per costruire un vivaio cestistico di qualità

Il progetto è ambizioso, e punta ad appassionare tutti quelli che vivono questo sport, per la formazione dei giocatori di domani, a prescindere dalla massima serie a cui potranno ambire, e alla crescita di chi deciderà di fermarsi come dirigente, allenatore, o collaboratore

Baskérs e Ca’Ossi uniti guardano già al futuro. Che il percorso di Ca’Ossi fosse quello di creare nel forlivese un vivaio cestistico di spessore e qualità è un dato ormai assodato, vista la più che decennale esperienza proprio nello sviluppo dei settori giovanili ed in questo percorso di crescita degli atleti è indubbiamente necessaria un’apertura verso i livelli “senior”. Questa finestra è stata realizzata nelle varie partnership che la società forlivese ha instaurato, ed in particolar modo con Baskérs Forlimpopoli.

La società artusiana ha infatti tra i propri ranghi l’Under 16 Eccellenza di origine caossina, dove i nati del 2005 sono stati in grado di lasciare un segno tangibile nella stagione 2019/20, concludendo al secondo posto la classifica all’atto della cessazione del campionato causa “lockdown pandemico” e inserendo due elementi nella formazione regionale capace di conquistare il prestigioso Memorial Fabbri (Achille Lazzari e Giulio Caramella). Presente nello staff tecnico, al fianco del coach Mathias Gollinucci, quale assistente si colloca il pluridecorato Rodolfo Rombaldoni (capitano della formazione di C Silver) che mette a disposizione un know-how tecnico di tutto rispetto che concretizza le fondamenta di qualità e professionalità.

Tutto il lavoro dello staff tecnico e delle figure professionali che li affiancano in questo percorso, anche nella stagione 2020/21, è basato sul concetto di “teamwork”, perché solo una squadra di elementi uniti fra loro potrà essere vincente, fin dal punto di vista umano sino a quello più meramente agonistico. In sostanza “migliorarsi per crescere” è lo stile adottato, perché così facendo si potrà imparare ad essere campioni nello sport come nella vita di tutti i giorni, al di là dei semplici risultati di classifica, che per quanto importanti alla fine sono solo numeri su dei fogli. Il progetto è ambizioso, e punta ad appassionare tutti quelli che vivono questo sport, per la formazione dei giocatori di domani, a prescindere dalla massima serie a cui potranno ambire, e alla crescita di chi deciderà di fermarsi come dirigente, allenatore, o collaboratore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

  • Tre notti al freddo dopo la scivolata nei boschi, la storia del tartufaio: "Il mio cane non mi ha abbandonato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento