Unieuro senza Ndoja a Roseto, il coach: "Serve un impatto fisico importante"

“Un impatto fisico importante” sarà la prima arma che dovrà utilizzare domenica la Pallacanestro 2.015 al palazzetto di Roseto secondo coach Dell’Agnello

“Un impatto fisico importante” sarà la prima arma che dovrà utilizzare domenica la Pallacanestro 2.015 al palazzetto di Roseto secondo coach Sandro Dell’Agnello, che ha descritto l’avversario ed annunciato un importante forfait tra i suoi ragazzi. "La settimana è stata buona a parte qualche acciacco fisico che ci portiamo dietro - esordisce il coach -. Roseto è una delle squadre più atletiche del campionato ed è la squadra che gioca col maggior numero di possessi in contropiede primario. Sono ragazzi giovani a cui piace correre, dinamici, che giocano veloci: noi ci siamo allenati per contrastare questa loro caratteristica peculiare. Vivono di atletismo, di un uno conto uno e di grande presenza al rimbalzo d’attacco, tutte cose alle quali noi dovremo fare particolare attenzione”.

Domenica a Roseto mancherà una pedina importante ai biancorossi come Klaudio Ndoja: “Rush è recuperabile, Ndoja no. Ha un problema alla mano, ha bisogno di un pochino di riposo altrimenti non lo risolve. Verrà monitorato di settimana in settimana. Dobbiamo consolidarci su un certo tipo di atteggiamento e di solidità, ho molta fiducia. Domenica abbiamo fatto una grande partita sotto molti aspetti, su tutti quello mentale: è vero che bisogna essere duri fisicamente in campo, ma parte tutto dalla testa, dobbiamo continuare sulla falsa riga di domenica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco le due chiavi per cercare di tornare a casa vittoriosi: “Ci vuole sicuramente una partita che abbia un impatto fisico importante da parte nostra, perché loro sono ottimi atleti. Dobbiamo certamente pareggiarli dal punto di vista dell’intensità fisica, il bilanciamento difensivo riguardo al loro contropiede sarà un’altra chiave, per averlo sarà necessario utilizzare il raziocinio mentale”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centauro si schianta contro l'auto in svolta e viene sbalzato contro il guard-rail: è grave

  • Esce di strada e finisce con l'auto contro la recinzione di una casa: è grave

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Forlimpopoli entra nel Guinness dei Primati per la sfoglia tirata al matterello più lunga del mondo

  • Piscine, acconciatori ed estetisti: una nuova ordinanza per chiarire i protocolli anti-Covid

  • Ancora un incidente su via Cervese: auto si ribalta nel fosso, ferito grave soccorso dall'elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento