menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sprazzi di buon gioco per la Fulgor: Upea battuta 71-68

Sprazzi di buon gioco e grinta per Forlì che piega la squadra dell'ex Poletti solo nell'ultimo quarto. Confermato l'interessamento per il giovane Amedeo Tessitori.

Nuovo sponsor cui far la “bocca” (Le Gamberi) e finalmente nuove positive sensazioni rispetto alla tristezza della stagione scorsa. C'è stata abbastanza carne al fuoco per i tanti forlivesi (almeno 700) accorsi mercoledì sera al PalaCredito per gustarsi la prima uscita casalinga dei biancorossi: un'amichevole a tratti non molto amichevole (leggasi le spintonate tra Soloperto e Young in avvio di secondo tempo) con l'Upea Capo d'Orlando dell'ex, tra l'altro scavigliatosi proprio all'ultimo secondo, Mitch Poletti. A parte il finale (71-68 pro Forlì, per 35' di gioco effettivo) la FL comincia col piede giusto il suo rapporto con il pubblico amico mostrando un buon piglio e lampi di buon gioco e atleticità. Dopo Ferrara e Jesi, anche con i siculi, la banda di Dell'Agnello conferma di aver trovato in Bo Spencer un regista dalla buona visione e spiccata fisicità, e in “Miro” Todic un giocatore davvero completo e cattivo al punto giusto (in tal senso, da limare alcune roncolate di puro agonismo piazzate sugli avversari, almeno se si vuole che il totem slavo finisca una partita di regular season).

Primo tempo - Primi scambi senza difese ed è subito testa a testa tra Todic (5 punti) e un indemoniato Young (due triple e un jump per 8 carambole pulite pulite). Il solo pilone montenegrino, con Roderick un po' troppo fuori gara, però non basta a tener su la baracca e l'Upea (bene George) doppia i romagnoli a metà periodo: 7-15. Le maglie difensive FL non stringono granché e un pessimo 1su4 ai liberi non agevola il recupero che non tarda: Spencer innesca Todic che ripaga:11-15. La guardia USA, Battle, con un cesto più fallo allunga di nuovo (13-19, 6'30”) però ancora “Miro”, già idolo del pubblico per la combattività, evita ogni ulteriore fuga. 18-22 è il finale di primo quarto. L'incipit del secondo capitolo è tutto di Musso che prende la mira (0/2 da 6,75) poi l'insacca per due volte, agevolando il primo sorpasso forlivese: 31-30 (15'). A dar man forte al passaportato è sempre Todic che, oltre a ottimi movimenti, mostra rapidità e forza. L'Upea con Young e Battle ritrova il bandolo (32-36, 17') ma tra una sbavatura e l'altra, c'è equilibrio. Gli ultimi giri d'orologio sono territorio di Spencer che infila dalla distanza due triple, l'ultima cadendo e sotto la pressione di due giocatori, allo scadere di tempo per il 41-42 del 20'.

Secondo tempo – Calano i ritmi ma non la grinta e i contatti si fanno più accesi. Tanto che all 22' dopo fallo di Young su Natali c'è un principio di rissa con Soloperto (e Dell'Agnello) a chiamare in causa la guardia USA. E' il momento migliore per Forlì che mette la testa avanti 55-46 (34'): il parziale di 14-4 è figlio della grinta di Nicola Natali e della confusione offensiva dell'Upea. Stasi prontamente arginata dal tecnico dei siciliani, anche lui ex, Massimo Bernardi, rimettendo in campo Battle e Young. I due piccoli di Capo sono benzina pura e il controbreak, agevolato dall'assenza in campo di Soloperto (tenuto fuori fino a fine gara per problemi all caviglia sinistra) e Todic, è presto cosa fatta. L'Upea chiude anche il III avanti d'un soffio: 61-62. L'ultimo periodo è privo di appeal: appena 5 i minuti giocati e con i rispettivi quintetti base a riposo. E' l'occasione per i giovani forlivesi Nervegna (3) e Pesaresi (6) di mostrare la loro buona volontà. Entusiasmo che permette a Forlì di vincere lo scrimmage per 71-68.

Mercato, varie ed eventuali. Da ieri circola voce di un imminente prestito del talentissimo Amedeo Tessitori, lungo quest'anno a Siena in DNA, conosciuto e cresciuto dal vice di Dell'Agnello Massimo Galli. Un innesto di valore che darebbe spessore alle rotazioni nel pitturato che il diesse Ario Costa conferma senza remore: “Il ragazzo ci interessa, stiamo trattando; il prossimo passo sarà l'ufficializzazione del suo passaggio a Sassari poi vedremo”. Passando all'amichevole di sabato prossimo valida per il 42° Trofeo Andrea Costa – 16° Memorial Rino Ramenghi, contro l’Aget Imola Basket, la società imolese ha deciso che si terrà alle 21 al Pala Gira di Ozzano dell’Emilia (Viale 2 giugno, 3). Ingresso 10 euro tranne abbonati Imola.

 

Parziali: 18-22; 41-42, 60-61

FulgorLibertas Forlì – Nervegna 3, Pesaresi 6, Spencer 11, Musso 7, Roderick 8, Todic 20, Soloperto 4, Natali 6, Borsato (k) 6, Tabbi. All. Dell'Agnello

Upea Capo d'Orlando – Vignali 4, Passera 6, Battle 12, Young 19, Benevelli 8, George 12, Pellegrino, Poletti 4, Palermo. All. Bernardi

 

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento