menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, il Barone Montalto Forlì rinuncia alla DNC

Il Barone Montalto Basket Forlì, reduce dalla salvezza nel campionato di Divisione Nazionale C, rinuncia alla categoria e chiede l'iscrizione al primo campionato utile, ovvero la serie C Regionale

Il Barone Montalto Basket Forlì, reduce dalla salvezza nel campionato di Divisione Nazionale C, rinuncia alla categoria e chiede l'iscrizione al primo campionato utile, ovvero la serie C Regionale.  Il presidente del sodalizio forlivese, Gabriele Ghetti, spiega i motivi di una scelta dolorosa ma logica. "La decisione è stata presa quest'anno, ma ragionamenti in questo senso furono fatti al termine della scorsa stagione, quando vincemmo il campionato di serie C Regionale".

"Allora, sulle ali dell'entusiasmo, decidemmo di onorare l'iscrizione in Divisione Nazionale C ma, memori di quanto accadde già sei anni fa, ovvero quando rinunciammo alla reiscrizione al campionato di C1, sapevamo già cosa ci sarebbe aspettato, dato che gli oneri per disputare il campionato nel frattempo non erano diminuiti, anzi".

"Quella appena conclusa è stata un'annata alquanto particolare, con una infinità di infortuni che ci ha costretti a tornare sul mercato per spendere ulteriore moneta oltre a quella preventivata. Le spese, la mancata coesione del gruppo conseguenza di vari innesti nella rosa: per mesi ci siamo allenati con pochi giocatori della prima squadra ed alcuni ragazzi del nostro settore giovanile non utilizzabili in campionato, per poi affrontare le partite con gli atleti contati e con alcuni di loro presenti solo per onor di firma. Attorno a noi non abbiamo ricevuto collaborazione da altre squadre, che ci hanno negato dei 'prospetti' per chiudere le falle nella nostra rosa: noi avremmo risolto i nostri problemi d'organico e gli altri avrebbero 'lanciato' dei propri giovani interessanti. Nonostante tutto abbiamo conquistato la salvezza: storicamente non siamo mai retrocessi sul campo e ci tenevamo a mantenere questa tradizione. Per questa stagione appena conclusa abbiamo onorato e sopportato gli impegni presi, un altro campionato in queste condizioni non saremmo stati in grado di disputarlo".


"Resto basito - conclude il presidente - quando molti addetti ai lavori mi chiedono di motivare questa nostra scelta. L'economia, locale e nazionale, sta attraversando un bruttissimo momento, e credo che per i prossimi anni bisognerà andare con i piedi di piombo. Per noi questa non è un'attività lavorativa, anche se per il tempo che gli dedichiamo lo è diventata, e certe valutazioni vanno fatte. Nell'ottica del contenimento dei costi abbiamo deciso di investire capitali non verso la prima squadra ma sviluppando progetti legati principalmente allo sviluppo del nostro settore giovanile".

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento