Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

Basket, l'Unieuro 2.015 ha il suo "3 ideale": ufficializzato Jeffrey Carrol

“Sono veramente entusiasta per questa nuova avventura e per la programmazione che mi ha illustrato la società, dopo il percorso fatto negli ultimi anni", esordisce

La Pallacanestro Forlì 2.015 ufficializza il primo americano. Si tratta dell'ala di 198 centimetri, Jeffrey Carrol. “Sono veramente entusiasta per questa nuova avventura e per la programmazione che mi ha illustrato la società, dopo il percorso fatto negli ultimi anni - esordisce -. Non vedo l’ora di iniziare, di conoscere di persona i miei nuovi compagni e lo staff tecnico, lavorando ogni giorno per migliorare e anche per divertirci insieme. Oltre a questo spero di conoscere presto i tifosi di Forlì, caldi e appassionati: sappiamo come è andata la stagione scorsa, però sono consapevole che i tifosi sono una parte importante soprattutto nelle gare in casa e, saranno per noi una carica in più".

"Carroll è il 3 ideale nella squadra che stiamo costruendo - commenta il presidente Giancarlo Nicosanti -. Si tratta ancora di un inserimento di un ragazzo giovane (è un 1994) ma già con 2 anni di esperienza tra A2 e A1 e con grandi potenzialità di crescita ulteriore". "Siamo certi che Jeffrey avrà le motivazioni giuste per dimostrare che in A2 può fare la differenza anche in una squadra di prima fascia come la nostra, che ha obiettivi importanti in vista della prossima stagione", aggiunge il general manager, Renato Pasquali "Inseriamo un giocatore che ha sicuramente un potenziale importante, che gli ha permesso un rendimento elevato nelle due stagioni giocate nel nostro campionato - sono le parole di coach Sandro Dell'Agnello -. Sono certo che con il lavoro potrà dare molto anche in un contesto più esigente come lo sarà la nostra squadra”.

Il curriculum 

Nato ad Alexandria – in Virginia – il 6 novembre 1994, il suo percorso di crescita è passato dal prestigioso College di Oklahoma State, dove nella stagione 2016/2017 ha viaggiato a oltre 17 punti di media ed il 44% da tre punti. Dall’estate 2018, entra nel “mondo Lakers”, prima disputando con questa maglia la “Summer League” di Las Vegas e poi scendendo in campo in G-League con la franchigia affiliata ai gialloviola, i South Bay Lakers.

Nell’estate 2019 si trasferisce in Europa, dove firma a Bergamo e chiude la stagione a 17.9 punti e 6.3 rimbalzi di media a partita: numeri importanti, che valgono la chiamata di Treviso in Serie A. Con la De’ Longhi gioca 14 partite (quasi 6 punti di media a gara), prima del trasferimento a Biella, dove ha un impatto notevole in termini numerici e di leadership: tra Regular Season, orologio e playoff, in Piemonte viaggia a 21.4 punti, 5.5 rimbalzi, 2.7 assist, tirando con il 39% da tre punti e vincendo anche il premio “Bomber del Mese LNP” per il maggior numero di tiri da tre punti segnati nel mese di febbraio 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, l'Unieuro 2.015 ha il suo "3 ideale": ufficializzato Jeffrey Carrol

ForlìToday è in caricamento