menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altro che LegaDue, quello della Fulgor è un pubblico da serie A

I dati divulgati dalla LegaDue confermano un importantissimo risultato per il basket cittadino. Forlì è attualmente la seconda piazza più affollata del campionato di LegaDue

I dati divulgati dalla LegaDue confermano un importantissimo risultato per il basket cittadino. Forlì è attualmente la seconda piazza più affollata del campionato di LegaDue, prima di Barcellona e subito dopo Brindisi che mantiene il record di pubblico e incassi. Sempre a Forlì si è giocata la partita più vista del girone di andata: il derby con la Biancoblù Bologna, che ha portato al PalaCredito 4055 spettatori.

"La Società ringrazia i suoi tifosi che con la loro passione per questo sport rendono importante e prestigiosa la piazza di Forlì, consentendo alla Fulgor Libertas di militare nel campionato professionistico.La Società ringrazia ancor più sentitamente il proprio pubblico per il supporto alla squadra anche in questo momento di chiara difficoltà, risultato di una serie di infortuni più o meno gravi dei giocatori" si legge in una nota della Fulgor Libertas.


"Da oltre due settimane il Consiglio d’Amministrazione della Fulgor Libertas, pur nell'esigenza di dover alleggerire il roster, ha comunque incaricato il settore tecnico di arricchire il quintetto con un nuovo lungo. Le ricerche sul mercato sono state fatte a 360°, in Itala e all’estero, ma ad oggi non hanno portato alla disponibilità di un nuovo centro che risponda ai bisogni tecnici della squadra. Si conta di arrivare a questo risultato nei primi giorni della prossima settimana. Intanto la Fulgor Libertas si appresta ad affrontare la partita di Ostuni (anticipo serale, venerdì) con l’attuale roster e la certezza che tutta la squadra, guidata e motivata da coach Vucinic, darà il massimo in campo pugliese" si conclude la nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento