menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nicola Caroli

Nicola Caroli

Basket, per la Scirea Bertinoro forze nuove con gli under 19 Grassi e Caroli

Dopo aver innestato il giovane play Giacomo Frigoli, per lo Scirea Basket Bertinoro è tempo di puntellare la panchina con due Under 19 di sicura prospettiva. Si tratta della combo-guard Jacopo Grassi da Cervia e della guardia ravennate, Nicola Caroli

Dopo aver innestato il giovane play Giacomo Frigoli, per lo Scirea Basket Bertinoro è tempo di puntellare la panchina con due Under 19 di sicura prospettiva. Si tratta della combo-guard Jacopo Grassi da Cervia e della guardia ravennate, Nicola Caroli. Per entrambi – arrivati sul Colle di Romagna dopo solide esperienze in casa Acmar Ravenna – si tratterà del primo vero testo da protagonisti.

“Gioco a basket dalla prima elementare un po' per piacere un po' per tradizione di famiglia: sia mio nonno sia mio zio e mio padre hanno sempre giocato a pallacanestro – spiega Jacopo Grassi, play-guardia classe '93 alto 190 cm –. Frequento il Liceo Scientifico a Cesena. Non è semplice conciliare le due cose e quest'anno, essendo l'anno prima del diploma, sarà il più duro ma conto di conservare i buoni risultati fin qui ottenuti. In campo? Sono pronto, motivato a dare il massimo”. Sul giovane, spende parole fiduciose Gabriele Foschi, diesse Scirea e primo “responsabile” dell'approdo dei due atleti: “Jacopo arriva in prestito gratuito e per questo dobbiamo ringraziare la lungimiranza delle dirigenza di Cervia che crede nelle potenzialità dei suoi giovani. Si tratta di un play-guardia estremamente interessante, altezza importante, leve lunghe che gli permettono buona predisposizione difensiva. Lo scorso anno dava una mano in allenamento alla prima squadra dell'Acmar, poi promossa in Silver; ora ha bisogno di cominciare a stare in campo con senior di buon livello e un tecnico capace come Serra. Bertinoro, in tal senso, è probabilmente la situazione ideale.”

Nicola Caroli, invece, “è guardia del '93 di 185 cm dotata di un buon tiro e propensione difensiva – commenta ancora Foschi –. I buoni fondamentali gli hanno consentito di fare parte della squadra di Ravenna. Viene a Bertinoro sapendo di dovere lavorare duro per convincere il nostro coach a dargli spazio nelle rotazioni degli esterni.” Ravennate, inizia a giocare all'età di dieci anni nel Bisanzio Basket, poi, seguendo il susseguirsi di fusioni societarie, nella Spem e nel Basket Ravenna. Sotto la guida di Giuseppe Mauro, gioca fino all'Under 15; nello stesso anno disputa anche il campionato Under 17. Sempre presente alle partite domenicali della prima squadra, allora in B2, Nicola ammira giocatori come Francesco Berlati, capitan Riccardo Marisi ed Enrico Solfrizzi, quest'utimo compagno nella sua prossima stagione. Durante gli anni dell'U15/17, al termine di una partita casalinga, il compianto Livio Neri gli propone di aggregarsi alla prima squadra. Tra i “leoni”, atleti come Davolio e tecnici come Guidi e Ciocca, Nicola matura e consolida la sua passione per il basket. Fuori dal campo frequenta l'Università di Bologna (sede di Forlì), esce con gli amici, ascolta musica; tutto senza mai “mollare” il basket: guarda video sull'NBA e studia giocatori mitici del passato come Havlicek, Erving e “Magic” Johnson, oltre all'idolo Kobe Bryant. Non perde poi occasione per andare al “Fagiolo”, storico campetto di Ravenna, per partitelle playground. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento