rotate-mobile
Basket

Accendino colpisce un avversario, Unieuro punita con una multa. “Non deve accadere più”

Approfondimenti in corso anche da parte della Digos. Oggetto, è bene precisarlo, che non sarebbe partito dalle curve

C’è uno spiacevole episodio a rovinare la gioia della vittoria di domenica scorsa della Pallacanestro Forlì contro l’Apu Udine. Dagli spalti è partito infatti un accendino che ha colpito Raphael Gaspardo. Episodio ravvisato dalla terna arbitrale e messo a referto. La Federazione Italiana Pallacanestro ha sanzionato l'Unieuro Forlì con una multa di 1.237 euro per “offese, collettive e frequenti, nei confronti degli arbitri e per lancio di un accendino che colpiva al petto, senza danno, un tesserato avversario”. Approfondimenti in corso anche da parte della Digos. Oggetto, è bene precisarlo, che non sarebbe partito dalle curve.

Dal presidente Giancarlo Nicosanti arriva il cartellino giallo. “Sono prima di tutto a ringraziare i nostri tifosi per lo splendido palazzetto che ci riservano ad ogni partita che disputiamo all'Unieuro Arena. Abbiamo superato i 2.000 abbonati e abbiamo circa 3.000 tifosi ogni domenica - premette -. Il pubblico deve continuare ad essere il nostro sesto uomo e a dare la carica alla squadra per vincere partite come quella di domenica scorsa contro Udine. Non possiamo però permetterci brutti episodi che trascendano la correttezza, come il lancio di oggetti in campo, tra cui un accendino che ha colpito un giocatore, fortunosamente senza gravi conseguenze, accaduto proprio domenica. Abbiamo già pagato lo scotto della squalifica del campo e non possiamo permettere che accada di nuovo. Chiedo maggiore rispetto per chi sul campo e intorno al campo ci lavora, ogni domenica. Forza Forlì”.

La stagione della squadra di coach Antimo Martino è iniziata sul neutro Ferrara (vittorie contro Nardò e Orzinuovi) poiché il Palafiera dopo Gara 2 delle finali playoff contro Cremona era stato squalificato per due giornate, perché al termine del match, come era stato riportato nel referto, "un tifoso della squadra di casa sporgendosi dalla tribuna colpiva con violenza il primo arbitro dapprima ad una spalla con una mano aperta e poi proseguendo nella condotta violenta spintonandolo sempre con violenza verso gli spogliatoi". Nella circostanza il fischietto non aveva subìto conseguenze fisiche. La società è stata inoltre multata di 550 euro "per offese collettive frequenti verso gli arbitri e tesserati della squadra avversaria; per lancio di oggetti non contundenti (palle di carta) e contundenti (moneta) isolato e sporadico entrambi senza colpire". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accendino colpisce un avversario, Unieuro punita con una multa. “Non deve accadere più”

ForlìToday è in caricamento