rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Basket

L’Unieuro vola nell’ultimo quarto: espugnata anche Chieti, leader da imbattuta

La squadra di coach Antimo Martino si è imposta col punteggio di 70-59 al termine di un match equilibrato per 30 minuti

Basta l’ultimo quarto alla Pallacanestro Forlì 2.015, trascinata da un mostruoso Fabio Valentini, per espugnare Chieti e tenere la vetta del Girone Rosso da imbattuta. La squadra di coach Antimo Martino si è imposta col punteggio di 70-59 al termine di un match equilibrato per 30 minuti. Avanti di due nel primo 15-13, i biancorossi hanno ceduto nel secondo 15-14, presentandosi all’intervallo lungo avanti di 1. Brutto il terzo quarto, con i padroni di casa di nuovo avanti. Il finale è tutto di Forlì, con un super Valentini a mettere sul referto 22 punti. La schiacciata di Gazzotti su assist di Pollone che si è appena tuffato a recuperare il pallone, è la cartolina della gara: è il canestro del 46-62, che chiude un parziale di 21-4 con la quale l’Unieuro ha iniziato il quarto periodo e indirizzato la vittoria. La quarta di fila, rimanendo imbattuti. Ai teatini non bastano invece i 17 punti dell'ex Jackson.  

La partita

Martino comincia con Valentini, Raivio, Pollone, Adrian e Gazzotti. Dopo un avvio in cui le difese sembrano prevalere sugli attacchi, Vrankic suona la carica per i suoi, ma Valentini, confermando il suo stato di grazia, non esita a rispondere (4-4 dopo 3 minuti di gioco). Chieti dimostra di essere molto attenta in fase difensiva e, con Jackson che si sblocca ad oltre l’arco, a 2'27 dal termine del primo quarto il risultato è di 13-12. La mano di Alibegovic trema a cronometro fermo, Cinciarini punisce da oltre l’arco e così, al decimo, il risultato è di 13-15.

Dopo il tap in di Serpilli, entrambi gli attacchi fanno fatica a sbloccarsi e dopo poco più di 2 minuti di secondo quarto, il punteggio è di 15-15. Forlì continua ad avere difficoltà in fase offensiva, la Mokambo si sblocca con Jackson e coach Martino chiama timeout a 6:48 da fine quarto (17-15). L’Unieuro si affida al solito Valentini e a Benvenuti, per Chieti Jackson realizza la doppia cifra con una bomba e, a 04:18 dalla pausa lunga, il risultato è di 22-20.

Chieti tocca il +4 con Ancellotti, Gazzotti realizza da sotto dopo un fantastico passaggio di Valentini e coach Martino, dopo una palla persa dai suoi, chiama timeout a 01:50 da fine periodo. Serpilli e Vrankic lanciano Chieti sul +6 ma il 2/2 dalla lunetta di Penna spinge coach Rajola al timeout a 21 secondi dal termine del secondo quarto (28-24). Il finale di quarto è a dir poco balordo: dopo un altro canestro di Penna, l’Unieuro realizza da metà campo con Adrian e si porta sul +1, scatenando le ire di Rajola, Jackson e compagni, con un tecnico sanzionato ai padroni di casa (28-29) per aver evidenziato un contatto dubbio su Reale.

La Mokambo, nonostante il canestro di Raivio, parte col piede pigiato sull’acceleratore: Ancellotti realizza da sotto, Mastellari segna da oltre l’arco e Vrankic va con il 2+1 (36-31 dopo meno di 3 minuti dalla ripresa del gioco). La reazione di Forlì è rabbiosa e, dopo aver aumentato i giri in difesa e la pressione e a rimbalzo, si porta al giro di boa della terza frazione sul +1 (36-37): Adrian, Cinciarini e Benvenuti guidano un parziale di 0-7 che riporta avanti i biancorossi al 25esimo. La gara si fa ora vibrante, con entrambe le squadre che provano a spuntarla e, a 1:30 dall’ultimo mini intervallo, Chieti si porta sul +3 (42-39). La mano di Radonijc non trema dalla lunetta e così si giunge all’ultimo mini intervallo sul 42-41.

Si dice spesso che l’energia offensiva nasca dalle giocate difensive, e la prova arriva ad inizio quarto periodo: l’Unieuro che approccia gli ultimi 10 minuti è una squadra diversa che impone il suo ritmo, il suo gioco e la sua qualità. L’avvio di quarta frazione è di chiara marca forlivese, con Raivio e soci che, complice un antisportivo fischiato ad Alibegovic, in meno di 2 minuti si portano sul 42-50, con coach Rajola che chiama timeout. La Mokambo prova a rientrare con Jackson ma Forlì, sulle ali di un ispiratissimo Raivio e del solito Valentini, prende il largo (46-60, con Rajola che chiama il minuto di sospensione a 06:09 dal termine della contesa). Chieti prova con le unghie e con i denti a restare aggrappata alla partita e, dopo il canestro di Jackson (49-62), è coach Martino a chiamare timeout (03:59 da fine gara). La rimonta della Mokambo viene fermata da un quarto periodo mostruoso da parte di Valentini e soci e così, al quarantesimo, il tabellone recita 59-70.

Il tabellino

Caffè Mokambo Chieti Basket 1974 – Unieuro Forlì 59-70 (13-15; 28-29; 42-41)

Caffè Mokambo Chieti Basket 1974 59: Mastellari 7, Ancellotti 7, Vrankic 11, Bartoli 8, Reale 3, Serpilli 6, Alibegovic 0, Jackson 17, Boev NE, Pichierri NE.

Unieuro Forlì 70: Gazzotti 4, Penna 6, Valentini 22, Pollone 4, Raivio 10, Benvenuti 5, Flan NE, Adian 9, Cinciarini 6, Munari NE, Radonijc 4.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Unieuro vola nell’ultimo quarto: espugnata anche Chieti, leader da imbattuta

ForlìToday è in caricamento