rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Basket Forlimpopoli

Baskérs Forlimpopoli, la squadra si prepara a tornare in campo. Gardelli: "Non cambiano i nostri obiettivi"

Alla prossima vigilia del rientro in campo e con la delicata sfida di Molinella alle porte facciamo il punto della situazione col presidente dei Baskers Forlimpopoli Gardelli

Alla prossima vigilia del rientro in campo e con la delicata sfida di Molinella alle porte facciamo il punto della situazione col presidente dei Baskers Forlimpopoli Gardelli.

Come valuti il cammino dei Baskérs fino a questo momento?

Dal mio punto di vista risulta negativo per certi aspetti, positivo per altri. Non siamo attualmente in linea con i risultati prefissati (pesano le sconfitte con Anzola e Guelfo), condizionati dagli infortuni occorsi a diversi elementi, tutti del quintetto base. In queste avversità il gruppo ha saputo reagire dimostrando di potersela giocare alla pari con chiunque, scenario in cui i nostri giovani hanno saputo ritagliarsi spazi importanti. Ora speriamo col 2023 di recuperare tutti gli effettivi e crescere ancora.

Le stagioni ed i giocatori cambiano ma il marchio di fabbrica rimane l’atteggiamento difensivo?

Per questo diamo ampi meriti allo staff tecnico, in cui il nostro coach Agnoletti si distingue per ampissimi dettagli nella preparazione alle gare, col valido contributo di Merenda e Ronci e con la cura dei dettagli degli insostituibili Tume e Jack si crea un connubio perfetto. Mi aspetto ora tangibili progressi in attacco.

Nonostante tutto possiamo dire che gli obiettivi stagionali dei Baskérs non cambiano?

Si, il nono posto (ultimo valido per la qualificazione ai playoff) è dietro l’angolo, ad una sola vittoria. Vorremmo ancora dire la nostra nella post season, la classifica si è delineata e dal settimo posto vi è grande equilibrio. Se riusciamo ad essere più attenti nella gestione anche dei finali allora potremo pensare in grande.

Giunti al secondo anno in C Gold quanto pesa il connubio col territorio e gli sponsor?

Ci siamo consolidati come seconda realtà della palla a spicchi forlivese ed abbiamo sempre dato grande importanza a questi aspetti. Col numero degli spettatori siamo tornati ai livelli pre Covid, per cui le famiglie ma anche addetti ai lavori ci seguono al Vending in maniera più assidua. Magari nuovi successi faranno il resto….Ancora una volta gli sponsor non ci hanno fatto mancare sostegno ed entusiasmo, questo anche perché i Baskérs rappresentano tanto per ognuno di loro!

Società giovane ma nel contempo sempre ambiziosa, quali sono programmi e progetti per il futuro?

Dobbiamo impegnarci per sviluppare appieno il settore giovanile. In due anni siamo riusciti a raddoppiare il numero d’iscritti (ora 120). Vogliamo divertirci, sempre, non molleremo certo ora dopo aver condotto la palla a spicchi artusiana ai massimi livelli in quasi 60 anni di storia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baskérs Forlimpopoli, la squadra si prepara a tornare in campo. Gardelli: "Non cambiano i nostri obiettivi"

ForlìToday è in caricamento