rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Basket

Fase a orologio, a Torino si vedrà una Forlì "carica e motivata. Ma dobbiamo evitare blackout"

La compagine di coach Edoardo Casalone ha chiuso la regular season del "girone verde" al quinto posto in classifica, con 15 vittorie e 11 sconfitte, ed è reduce dal ko al Pala De Andrè contro l'OraSì Ravenna per 75 a 69

Dopo la sofferta vittoria al Palafiera contro Trapani, la "fase a orologio" dell'Unieuro 2.015 continua con la trasferta di Torino contro la Reale Mutua. La compagine di coach Edoardo Casalone ha chiuso la regular season del "girone verde" al quinto posto in classifica, con 15 vittorie e 11 sconfitte, ed è reduce dal ko al Pala De Andrè contro l'OraSì Ravenna per 75 a 69. La squadra di coach Edoardo Casalone fa dell'esperienza la sua virtù. Ha chiuso la stagione regolare con una media di 81,1 punti ad allacciata, con un 55% da due ed un 25,7% da tre, e concede una media di 77,2 punti.

Orfana del suo play Trey Davis, finito ko ad inizio marzo a seguito di un brutto infortunio alla caviglia con lesione dei legamenti esterni, coach Casalone si affida ai 206 centimetri di Devon Scott, che ha chiuso la stagione regolare con 15,5 punti, 8,8 rimbalzi e 3,3 assist a partita. Contro Ravenna ne ha fatti 12, aggiungendo quattro assist. Altro pilastro della Reale Mutua è capitan Mirza Alibegovic, guardia di 195 centimetri per 95 centimetri, con un curriculum stagionale di 14,5 punti, 4,3 rimbalzi e 3,9 assist. Venerdì scorso non sono bastati i suoi 20 punti (3 su 9 da tre) per battere la formazione bizantina. Ad ereditare il posto lasciato vacante da Davis c'è Bazoumana Kone, che al momento non ha ancora dato il suo contributo alla causa torinese: anche nell'ultima contro Ravenna (6 punti) ha confermato la media di 5,7 punti.

L'Unieuro ritroverà l'ex Aristide Landi, che ha chiuso la regular season in doppia cifra con 10,8 punti, 5,4 rimbalzi e 1,8 assist. Porta punti e fisicità forte dei suoi 198 centimetri anche Niccolò De Vico, che ruota con Alibegovic, con 10,2 punti, 5,5 rimbalzi e quasi 2 assist a partita. A disposizione di Casalone ci sono l'ala Daniele Toscano (7,4 punti e 4,1 rimbalzi), Giordano Pagani (6,4 punti e 4,2 rimbalzi), Francesco Oboe, Gianluca Fea e Federico Pirani. Contro Ravenna la Reale Mutua ha ceduto solo nel finale dopo una partita intensa e combattuta. 

"Giochiamo contro una squadra che ha un roster di prima fascia, con giocatori molto fisici e che fanno del gioco in post basso, e nel tiro da tre punti, le loro armi migliori - osserva l'assistente allenatore, Sergio Luise -. Hanno giocatori italiani con tanti punti nelle mani, e da questa gara potrebbe esserci il ritorno di Davis, che ha saltato le ultime partite per infortunio. Ci aspetta una partita nella quale dovremo essere concentrati per 40 minuti, e nella quale dovremo essere aggressivi e fisici fin dall’inizio”.

"Sarà una gara difficile perché giochiamo con una squadra di talento, che ha giocatori italiani esperti, che possono fare la differenza con le loro caratteristiche - osserva Nicola Natali, tra i protagonisti della vittoria contro Trapani -. La stiamo preparando al meglio, consapevoli delle loro qualità, e ci presentiamo alla partita carichi e motivati, anche con l’obiettivo di limitare quei momenti di “blackout” che a volte abbiamo e che rischiamo di pagare. Proprio per questo motivo, non possiamo prescindere dalla continuità e dall’attenzione per tutti i 40 minuti”. Per l'Unieuro quella del Pala Gianni Asti sarà assolutamente una partita da vincere per sperare di raggiungere il sesto posto fondamentale in chiave playoff. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase a orologio, a Torino si vedrà una Forlì "carica e motivata. Ma dobbiamo evitare blackout"

ForlìToday è in caricamento