Basket / Forlimpopoli

Basket serie C Gold, l'impresa non riesce: i Baskers dicono addio agli spareggi promozione

Finisce con Reggio Emilia che festeggia col doppio taglio della retina una promozione da mettere negli annali

Serviva oltre l’impresa in terra reggiana per provare a rimandare la ricorsa al treno playoff verso l’ultima stazione, così non è stato. I Baskérs devono giocoforza alzare bandiera bianca di fronte alla già promossa Reggio Emilia che, al saluto e festeggiamenti davanti al pubblico amico, onora fino in fondo un campionato dominato (22 vittorie e sole 3 sconfitte) e dimostra per l’ennesima volta di aver strameritato il salto in B Interregionale. Il quintetto romagnolo, ancora alle prese con le pesanti defezioni del lungodegente Donati e Rossi, tiene botta per almeno due quarti e mezzo poi, stante un gap fisico evidente, cede inesorabilmente di fronte alle scorribande altrui.

In avvio percentuali stratosferiche da ambo le parti e difese assonnate: se da un lato il solito Brighi sigla con un 2/3 ai liberi l’ 8-13 al 3’30” (max. vantaggio ospite), è l’ispiratissimo Dias (13 punti in 10’) la vera spina nel fianco che con sette punti filati punge sotto i tabelloni. Il primo scossone veramente importante arriva quando una tripla di Merlo risponde a quella di Brighi (32-29 al 15’) indi l’atletismo di Terreni e due acuti di Sakalas regalano il vantaggio in doppia cifra all’intervallo lungo. Quando gli artusiani fanno ricorso a tutte le energie per restare aggrappati al match con le unghie e i denti ci pensa Aguzzoli ad imbucare due missili che relegano il galletto a -15 (63-48 al 27’). Con la manovra offensiva in calo, gli ospiti segnano appena due punti nei primi 5’ dell’ultimo periodo ed a quel punto si gioca solo per definire il computo finale.

Finisce con Reggio Emilia che festeggia col doppio taglio della retina una promozione da mettere negli annali mentre i Baskérs, col dovere di chiudere con una vittoria casalinga questo campionato, devono dire addio agli spareggi promozione recriminando sui punti gettati al vento con le squadre dietro in classifica, vero tallone d’Achille di una stagione comunque sfortunata e non del tutto negativa.

Il tabellino

BMR BK.2000 REGGIO EMILIA - CHEMIFARMA BASKÉRS FORLIMPOPOLI   85-64
 (PARZIALI: 24-22; 47-37-; 69-52)

BMR : Stellato 2, Aguzzoli 9, Paparella, Dias 16, Longoni 8, Merlo 9, Terreni 14, Longagnani 3, Sakalas 8, Ferko, Codeluppi 5, Magni 11. All.: Diacci

CHEMIFARMA: Benedetti 3, Brighi 21,  Lazzari 5, Naldini 4, Agatensi n.e., Chiari 5, Semprini 8, Ma.Ravaioli 0, Gorini 3, Ruscelli 1, Farabegoli 14. All.: Agnoletti

Arbitri: Saraceni e Vaccarella
Note - usciti per 5 falli: Naldini (35’44”). Fallo tecnico al dirigente accompagnatore Bmr (20’).
Spettatori: 100 circa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket serie C Gold, l'impresa non riesce: i Baskers dicono addio agli spareggi promozione
ForlìToday è in caricamento