rotate-mobile
Basket

Show al Palafiera, l'Unieuro è una macchina da guerra: scatenato Bolpin, Chieti perde di 30 punti

In attesa di vedere in campo la stella Kalin Lucas, si può dire ufficialmente che per l'Unieuro è iniziato un nuovo campionato.

Si diverte e fa divertire. Gioco armonioso, affiatamento e voglia di mangiare il pallone. Un autentico mercoledì da leoni per la Pallacanestro Forlì 2.015, che lascia alla Lux Chieti di coach Massimo Maffezzoli solo le briciole, prendendosi di forza la seconda vittoria di fila nel recupero della 14esima di campionato. Era una verifica da superare dopo la convincente prestazione di domenica scorsa contro San Severo e la squadra di coach Sandro Dell'Agnello ci è riuscita a pieni voti. 

LA CONFERENZA STAMPA DEL COACH: "A SCAFATI PER VINCERE"

La debacle subìta a Cento è solo un lontano e brutto ricordo. Contro gli abruzzesi Forlì è stata un'autentica macchina da guerra, archiviando la pratica col punteggio di 91-61, mandando cinque giocatori in doppia cifra e lasciando agli avversari appena 9 punti nell'ultimo quarto. E' un successo di personalità, costruito sin dal primo tempo con il marchio di fabbrica dei biancorossi: una difesa rocciosa ed un'efficacia a rimbalzo (27 difensivi e 15 offensivi), ingredienti necessari per la costruzione di occasioni punto con giro palla veloce, che ha di fatto 'eliminato' già nel primo tempo Cameron Jackson, gravato di tre falli.

Unieuro-Chieti, le foto del match

Poi ad infiammare il Palafiera ci ha pensato un super Riccardo Bolpin, autore di ben 21 punti, di cui 12 dall'arco (incredibili le tre bombe consecutive ad inizio del terzo quarto). La vittoria di San Severo evidentemente ha dato quella scossa che serviva all'ambiente. Nuova prova più che maiuscola di Erik Rush, 18 punti sul tabellino e 28 di valutazione: con il numero 1 Dell'Agnello ha finalmente ritrovato la sua difesa. E che dire di Jacopo Giachetti? Si sta rivedendo il capitano dei tempi migliori, anche lui in doppia cifra con 12 punti. Encombiabili anche il sempre più solido Mattia Palumbo e Rei Pullazi, 12 punti il primo e 15 il secondo. La squadra ha ritrovato affiatamento, dimostrando di aver superato lo shock degli infortuni, delle quarantene da covid e dell'addio di Kenny Hayes. In attesa di vedere in campo la stella Kalin Lucas, si può dire ufficialmente che per l'Unieuro è iniziato un nuovo campionato. 

La partita

Dell'Agnello parte con Rush, Bruttini, Palumbo, Natali e capitan Giachetti. Chieti parte subito forte e dopo due liberi di Natali fissa un parziale di 8-0 firmato da Jackson e Sims, quest'ultimo autore di una tripla e di una schiacciata che precede il timeout chiamato da Dell'Agnello. Al ritorno in campo Chieti trova solo due punti, mentre Rush con sette punti trascina i biancorossi al sorpasso 12-10. Coach Maffezzoli prova ad interrompere la striscia positiva del numero 1 forlivese richiamando i suoi alla panchina, ma dopo la tripla di capitan Meluzzi Forlì piazza un nuovo parziale di 6-0, con Rush già in doppia cifra. Benvenuti firma il primo massimo vantaggio dei padroni di casa (20-15), ma Amici accorcia con una tripla. Si gioca punto a punto fino alla fine del primo quarto (22-19). Primi dieci minuti che hanno visto Forlì litigare col ferro dall'arco, con un pesante o su sette, ad abbassare al 38,1% la percentuale al tiro contro il 53,3% di Chieti. 

Il secondo quarto parte con gli abruzzesi sugli scudi con Tsetserukou e Sims, che fissano un parziale di 5-0 prima della tripla del solito Rush del 25-24. Chieti poi segna poco ed un altro parziale di 8-0 degli uomini di Dell'Agnello, con tanto di fallo tecnico fischiato agli avversari, lancia Forlì sul 33-26. Solco che diventa di nove punti prima della bomba di Amici ad interrompere il lungo digiuno abruzzese. L'Unieuro fa della difesa la sua qualità: Sims viene annullato; Giachetti & co mordono ogni pallone. E al +10 firmato da Pullazi Maffezzoli chiama il nuovo timeout. Ma il copione della partita non cambia, grazie anche alle giocate di capitan Giachetti. Dall'altra parte Amici sente fin troppo la partita ed inizia un duello a distanza col pubblico. E il secondo quarto si chiude con il parziale di 43-33 (21-14), con una percentuale al tiro dei padroni di casa del 42,1% e Rush a quota 15. 

Dopo il riposo Forlì vola sul +18, trascinata da uno scatenato Bolpin, autore di undici punti in un amen frutto anche di tre magistrali triple consecutive. Chieti prova a non perdere la scia dei padroni di casa, approfittando di una fase negativa al tiro dei biancorossi, accorciando il gap con un parziale di 8-0 del momentaneo 61-51 a 2'20 ancora da giocare. Giachetti costringe Jackson al quarto fallo, poi il terzo quarto si chiude con Pulazzi a segno per il 65-54 (22-21). Gli ultimi dieci minuti partono con Palumbo out per falli e la tripla di Pulazzi che tiene Chieti a -14; poi si gioca punto a punto con Bolpin sempre con la mano calda. E' Pulazzi a mettere il sigillo al match con la tripla del più 23. Poi sono solo titoli di coda, in un parziale che vede Chieti segnare solo 7 punti. Nel finale passarella per le tre giovani promesse: Zambianchi, Ndour e Serra. 

Il tabellino

Unieuro Forli - LUX Chieti 91-61 (22-19, 21-14, 22-21, 26-7)

Unieuro Forli: Riccardo Bolpin 21 (3/3, 4/7), Erik Rush 18 (5/10, 2/8), Rei Pullazi 15 (2/4, 2/4), Jacopo Giachetti 12 (4/10, 0/4), Mattia Palumbo 12 (5/6, 0/1), Davide Bruttini 5 (2/4, 0/0), Nicola Natali 4 (0/0, 0/3), Lorenzo Benvenuti 4 (2/3, 0/0), Benjamin Ndour 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0), Pietro Serra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 25 - Rimbalzi: 39 13 + 26 (Rei Pullazi 10) - Assist: 12 (Riccardo Bolpin, Jacopo Giachetti, Mattia Palumbo, Nicola Natali 2)

LUX Chieti: Deshawn Sims 19 (6/12, 0/1), Alessandro Amici 14 (3/5, 2/3), Davide Meluzzi 9 (2/5, 1/6), Matteo Graziani 6 (2/2, 0/2), Kiryl Tsetserukou 5 (2/2, 0/0), Cameron Jackson 4 (2/5, 0/1), Amar Klacar 2 (1/2, 0/1), Luca Cocciaretto 2 (1/2, 0/0), Saverio Bartoli 0 (0/1, 0/2), Nemanja Dincin 0 (0/1, 0/2)
Tiri liberi: 14 / 18 - Rimbalzi: 28 6 + 22 (Alessandro Amici 10) - Assist: 13 (Alessandro Amici 5)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Show al Palafiera, l'Unieuro è una macchina da guerra: scatenato Bolpin, Chieti perde di 30 punti

ForlìToday è in caricamento