rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Basket

Unieuro, la spinta del pubblico nel girone di ritorno: solo Bologna e Udine fanno meglio di Forlì

La società felsinea ha totalizzato il record di spettatori complessivi (52.207 in 12 gare), media-gara (4.351), incasso globale (826.745 euro) ed incasso medio per gara (68.895 euro)

Un Palafiera sempre più caldo e appassionato per la Pallacanestro Forlì 2.015. La cavalcata degli uomini di coach Antimo Martino ha acceso tanto entusiasmo tra il popolo biancorosso. E lo dimostrano i numeri del girone di ritorno. Quella di Forlì è tra le tifoserie che trasmettono più entusiasmo con una media di 2.636 spettatori, che vale il terzo posto di una classifica che vede al primo posto la Fortitudo Bologna. La società felsinea ha totalizzato il record di spettatori complessivi (52.207 in 12 gare), media-gara (4.351), incasso globale (826.745 euro) ed incasso medio per gara (68.895 euro).

La media spettatori

Dietro Bologna segue per media-spettatori Udine con 2.816, che precede Forlì (la partita con il maggior numero di pubblico è stato il derby dell'andata contro la Fortitudo, con 4.050 spettatori, undicesimo posto generale nella classifica dei match più seguiti, mentre il derby contro Rimini con 3.463 spettatori vale il quindicesimo posto). Al quarto posto c'è Rimini con 2.627 spettatori, facendo registrare la crescita più elevata rispetto ai 2.378 dell’andata, mentre chiude la top five Cantù (2.390). Allargando l’analisi alla top 10, si conferma sesta Cividale (1.906), ha guadagnato una posizione Treviglio (1.819), due Pistoia (1.743) quindi Vanoli Cremona (1.606) e Torino (1.527). Il Club che riempie più posti del suo palasport è Rimini, che con l'87,5% guida la categoria grazie al forte incremento nel ritorno. Seguono Udine (80.7%), Fortitudo Bologna (78.1%), Cividale (68.8%), Treviglio (63.1%), Cento (60.5%), Forlì (46.4%), Vanoli Cremona (45.6%), Pistoia (44.5%) e San Severo (41.3%), che chiude la top 10.

Incassi

Detto della Fortitudo Bologna, gli incassi modificano un po’ il ranking rispetto alle presenze. Nel dato medio per gara, si conferma seconda Rimini (28.181 euro), quindi Forlì (24.724 euro), Udine (18.362 euro) e Cantù (17.936 euro). La media incasso per gara, rispetto all’andata, è cresciuta da 10.844 euro a 11.526 euro. Nel 2019/2020 era di 8.114 euro. Oltrepassano la media stagionale anche Pistoia (17.649 euro), Cividale (16.402 euro), Cento (14.175 euro) e Torino (13.390 euro). L’incasso complessivo del campionato a fine ritorno è stato di 3.837.992 euro.

La stagione dell'A2

Il bilancio della stagione di A2 può definirsi positivo. La tendenza ad un ritorno degli spettatori nei palasport, già evidenziata dalle presenze del girone di andata, è stata confermata anche dai dati del ritorno. Nel quale il pubblico è stato pari a 247.298 unità (rispetto ai 221.054 dell’andata) con un aumento di circa il 14%. Di conseguenza la media di spettatori, salita a 1.408 (+6%) rispetto ai 1.316 dell’andata. Facendo così registrare un valore sempre più vicino ai 1.492 dell’unico dato confrontabile, quello dell’andata 2019-2020, vigilia della chiusura per la pandemia. Dato che può rappresentare l’obiettivo stagionale e capace di considerare la ferita sanata, in tema di ritorno alla fruizione degli impianti.

Nelle 165 gare disputate nel ritorno sono affluiti nei palasport 247.298 spettatori, per una media-gara di 1.499. Nel corso dell’andata erano stati 221.054, per una media-gara di 1.316. Il dato complessivo sale così a 468.325 spettatori, con una media-gara di 1.408. Il 41% dei Club vanta un numero di spettatori oltre la media del campionato. La miglior affluenza, che ha ritoccato il record stagionale, si è registrata in occasione di Flats Service Fortitudo Bologna-Staff Mantova con 4.557 spettatori. Resta imbattuto il primato, sia di spettatori che di incasso, del 6 gennaio 2017, per il derby di Bologna tra Virtus e Fortitudo, giocato alla Unipol Arena davanti a 9.291 spettatori, per un incasso di 262.046 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro, la spinta del pubblico nel girone di ritorno: solo Bologna e Udine fanno meglio di Forlì

ForlìToday è in caricamento