rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Basket

La crisi dell'Unieuro, coach Dell'Agnello: "E' un momento terribile. Siamo in difficoltà"

Così il coach: "Al completo ne avevamo vinte cinque su sette e con Scafati avevamo disputato una prestazione eccellente"

Dopo Ferrara e Latina la Pallacanestro Forlì 2.015 incassa il terzo ko di fila. "Stiamo attraversando un momento terribile - non usa giri di parole coach Sandro Dell'Agnello dopo la sconfitta contro Chiusi -. Fino a due settimane fa avevamo costruito con perseveranza e pazienza certosina una squadra che girava e che vinceva le partite. Al completo ne avevamo vinte cinque su sette e con Scafati avevamo disputato una prestazione eccellente".

Da lì in poi una nuvola nera si è addensata sul biancorosso. Prima l'infortunio di Kenny Hayes, poi un virus gastrointestinale che ha delibitato alcuni giocatori, quindi la convocazione di Rei Pullazi in nazionale e per finire il ko di Lorenzo Benvenuti. "Non abbiamo più potuto allenarci", ma nella Pieffe 2.015 sono mancate "durezza mentale e fisica", come accaduto nella trasferta senese. Quello contro Chiusi è un ko che non ammette repliche, con la compagine biancorossa capace di subire ben 90 punti e chiudere a -25: "Dobbiamo portare in campo il carattere senza allenarci. E' il nostro lavoro e dobbiamo riuscirci".

Contro Chiusi, ha ribadito il coach, è mancato il carattere: "Serviva una durezza mentale diversa. Siamo in enorme difficoltà, avremmo dovuto metterci in guardia, ma non ci siamo riusciti. Salvo che ognuno ci ha provato, ma ben lontano dall'essere sufficienti per avere una prestazione all'altezza". Da martedì Hayes dovrebbe tornare in gruppo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi dell'Unieuro, coach Dell'Agnello: "E' un momento terribile. Siamo in difficoltà"

ForlìToday è in caricamento