rotate-mobile
Basket

La zona 3-2, la mossa vincente di Dell'Agnello contro la Stella Azzurra: "E' stata una partita difficile"

La zona 3-2 di coach Sandro Dell'Agnello si è rivelata l'arma decisiva per aver la meglio contro una consistente Stella Azzurra Roma

Una mossa "studiata a tavolino". La zona 3-2 di coach Sandro Dell'Agnello si è rivelata l'arma decisiva per aver la meglio contro una consistente Stella Azzurra Roma. "E' stata una partita difficile - ammette l'allenatore dell'Unieuro 2.015, complimentandosi con gli avversari -. Ci hanno pressato praticamente per tutto campo per trenta minuti. Hanno fatto bene, perchè mancava Mattia Palumbo, il migliore dei nostri a trattare la palla, e abbiamo pressato il loro pressing". Questo spiega le 19 palle perse nell'arco del match: "Sono troppe e questo è il motivo per il quale hanno potuto giocarsela fino alla fine". 

Per il resto, Dell'Agnello promuove la difesa di Forlì e le sue giocate offensive: "Siamo soddisfatti dei due punti, potevamo soffrire meno se perdevamo meno palloni in attacco, causato anche dalla fisicità e dalla pressione dei nostri avversari. Non era facile rimanere lucidi per tutto il match, anche perchè non avevamo giocatori in serata di super grazia". A fare la differenza è stata la difesa a zona, "atipica, che facciamo solo noi e che ha funzionato molto bene": "una mossa studiata tra virgolette a tavolino. Abbiamo cercato di tenere il più a lungo possibile senza usarla, ma ci ha dato una grossa mano nel cambiare il ritmo". 

La Pieffe 2.015 si prende il solitaria il settimo posto e domenica arriva al Palafiera l'Eurobasket Roma, che insegue Forlì a quattro punti di distanza, ma con una partita ancora da disputare contro Scafati il 30 marzo. "Il ruolino di marcia dice che bisognerebbe vincere, poi vedremo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La zona 3-2, la mossa vincente di Dell'Agnello contro la Stella Azzurra: "E' stata una partita difficile"

ForlìToday è in caricamento