rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Basket

Trieste fa sua gara 1 della semifinale playoff, cade malamente il fortino di Forlì

Gli ospiti ribaltano il fattore campo e si portano sullo 0-1 nella serie: la cronaca e il tabellino del match

La Pallacanestro Trieste conquista Gara 1 della semifinale playoff del Campionato di Serie A2 convincendo soprattutto dal punto di vista difensivo, lasciando l'Unieuro a soli 49 punti ed espugnando un fortino, come quello di Forlì, che nel corso della stagione aveva visto la formazione romagnola sconfitta solamente in due occasioni. L’appuntamento adesso è fissato per il prossimo martedì 21 maggio alle ore 20:30, sempre all'Unieuro Arena per Gara 2.

LA PARTITA

Il primo possesso arriva nelle mani di Valentini che rompe il ghiaccio con una tripla da 7 metri, cosa che poi non riesce dall’altra parte a Ruzzier. A rompere gli indugi lato Trieste è Brooks che in uscita da un ricciolo mette i primi due punti a referto. Ritmi altissimi nei primi due minuti di gara con Candussi che sfrutta uno scarico di Ruzzier per portare i suoi sul 3-5 allo scadere dei 24”. Sempre il nativo di Palmanova trasforma 2 liberi nell’azione successiva, frutto di un pick and roll con Ruz.

Playoff Gara 1, la sfida tra Unieuro Forlì e Trieste

Valentini si carica la squadra sulle spalle e trova 2 punti dall’angolo. Polveri bagnate da ambo i lati a metà del quarto con squadre che restano bloccate sul punteggio di 5-9 per gli ospiti. I biancorossi tentano di tenere alto il ritmo della partita contando molto sulla corsa dei suoi esterni e su una difesa a uomo asfissiante, che costringe Forlì a 3 perse di fila concretizzate in un tap-in di Candussi che a 4’44” da giocare sul cronometro. +6 Trieste e time-out Martino. Cinciarini esce bene dal minuto e mette a segno i suoi primi 2 punti del match. Gli risponde Brooks da 3 punti. Trieste prova a imporre il proprio ritmo alla partita spingendo molto sulle ripartenze e le conclusioni veloci.

Si alternano una serie di azioni in cui entrambe le squadre sembrano giocare con una discreta pressione addosso, ma Trieste trova in Filloy l’uomo per sbloccare il risultato. Tripla per lui e punteggio sul +10 a due minuti dalla fine del primo quarto. Johnson a 40” dal primo riposo accorcia trasformando un libero. Candussi trova una tripla importantissima sullo scarico di Brooks che significa 7-20. Zampini nell’azione successiva fa 2/2 dalla lunetta tenendo i suoi a soli 10 punti dai giuliani.

Forlì chiude bene l’area alla ripresa con Trieste che non è in grado di trovare i 2 punti con Candussi, che però subisce fallo in post basso nell’azione successiva. Secondo quarto dai ritmi decisamente più blandi del primo, con entrambe le squadre che faticano a trovare la via del canestro. Ruzzier si guadagna due liberi che valgono il +11 con 8 minuti sul cronometro. Anche Reyes si guadagna un viaggio in lunetta per 3 liberi di cui ne trasforma 2. Johnson prova a mettersi in ritmo e suona la carica ai suoi, trovando 2 liberi che gli valgono 2 punti. Radonjic poi non trova una tripla piedi a terra che sarebbe valsa un distacco sotto la doppia cifra.

Una sanguinosa persa di Bossi permette a Zampini di scappare in contropiede e guadagnarsi un antisportivo di Ruzzier: 2 liberi e possesso Forlì quando mancano ancora 7 minuti da giocare. Brooks è freddissimo nel trasformare 3 liberi in un PalaGalassi che nel frattempo si scalda visibilmente. Bossi risponde presente trovando altri 3 punti in punta allo scadere dei 24”, massimo vantaggio biancorosso a metà del secondo quarto sul 14-29. Si alzano i ritmi da entrambe le parti, ma tutte e due le formazioni sembrano andare fuori giri inanellando diverse palle perse che non portano grandi variazioni di punteggio a metà del quarto. Ottimo giropalla Reyes, Candussi, Ruzzier, con palla nelle mani del triestino che trova un’altra tripla, a cui risponde il solito Johnson con una scorribanda tra le linee ospiti. Vildera imboccato da un ispirato Ruzzier trova un AND 1 che mette 17 punti tra le due squadre, massimo vantaggio Trieste.

Ospiti che obbligano poi Forlì a una persa per 24”, con una difesa rocciosa di Deangeli su Johnson. Magro accende la Unieuro Arena con un ottimo movimento in post basso. Trieste perde poi un’altra palla per infrazione di passi, concedendo ai padroni di casa l’occasione di accorciare le distanze. Ancora Magro dalla lunetta riporta i suoi sul -12. I giuliani con un’incursione di Ruzzier provano a spegnere il crescente entusiasmo romagnolo, 2 punti per lui e punteggio sul 23-37. Candussi ritocca il vantaggio allo scadere del tempo, +16 Trieste al riposo lungo.

Davide Pascolo mette a segno i primi due punti dei suoi al rientro in campo. Poi è bravo a chiudere su Vildera e costringere gli ospiti a un’infrazione di 24”. Il lungo di Montebelluna si fa perdonare subito trasformando un contropiede lanciato dal solito Ruzzier. Brooks continua a essere un fattore, mettendo a segno una tripla che significa +19. Pollone risponde colpo su colpo, trovando la seconda tripla di squadra dall’inizio del match. Reyes appoggia al vetro un tiro immaginifico che significa +20, ma di nuovo Pollone non ci sta e mette la seconda tripla consecutiva.

Forlì però non è brava con Zampini e poi con Radonjic ad accorciare ulteriormente trasformando due tentativi dall’arco piedi a terra. Difese che in questa fase di gioco sembrano girare molto meglio degli attacchi, con possessi che arrivano spesso allo scadere dei 24”. Valentini torna a sbloccare il referto con un AND1 importantissimo per i suoi in chiusura del quarto, -14 Forlì e difesa a zona chiamata da coach Martino. Una tripla di Cinciarini porta al primo break importante per i padroni di casa che si ritrovano a -11 con 40” sul cronometro. La 2-3 di Forlì sembra portare dividendi in difesa concedendo un’altra recuperata e l’ultimo possesso del quarto. Non entra la preghiera di Brooks per Trieste e terzo quarto che si chiude sul 38-48.

Forlì riprende nell’ultimo quarto con la 2-3, che Ruz attacca forzando Magro al primo fallo di squadra per poi mettere i primi 2 punti dell’ultima frazione di gioco. Cinciarini in reverse su Vildera trova anche lui il primo canestro dei suoi. Quarto fallo per il lungo triestino che lascia spazio a Candussi, che trova subito la tripla del 40-53. Johnson si guadagna due viaggi in lunetta consecutivi, che gli valgono 3 punti. Ruzzier e Candussi fatturano 5 punti di fila nelle successive due azioni, che rimettono 13 punti tra le due squadre.

Coach Martino vuole parlare con i suoi e chiama minuto con 4’23” ancora da giocare in serata. Ruzzier accende i ragazzi della Nord in trasferta, bruciando la retina con due punti esclamativi dall’arco che tracciano un solco importante per i biancorossi che in un amen sono a +21, grazie anche ai due liberi di Reyes. C’è spazio per Camporeale nell’ultimo minuto e mezzo di gara con Trieste che ormai conduce con un rassicurante +22. Bossi mette il sigillo finale che significa 49-72 per i biancorossi.

IL TABELLINO

Unieuro Forlì - Pallacanestro Trieste 49-72 (10-20, 13-19, 15-9, 11-24)

Unieuro Forlì: Xavier Johnson 10 (2/7, 0/3), Fabio Valentini 10 (2/4, 1/6), Daniele Magro 9 (2/3, 0/0), Luca Pollone 7 (0/0, 2/4), Daniele Cinciarini 7 (2/5, 1/9), Federico Zampini 4 (0/2, 0/4), Davide Pascolo 2 (1/4, 0/0), Maurizio Tassone 0 (0/0, 0/1), Todor Radonjic 0 (0/0, 0/3), Michele Munari 0 (0/0, 0/1), Edoardo Zilio 0 (0/0, 0/0), Matteo diego Borciu 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 24 - Rimbalzi: 25 5 + 20 (Xavier Johnson 6) - Assist: 8 (Xavier Johnson, Fabio Valentini, Luca Pollone 2)

Pallacanestro Trieste: Francesco Candussi 20 (3/8, 4/8), Michele Ruzzier 17 (1/1, 4/7), Justin Reyes 9 (1/4, 1/2), Giovanni Vildera 9 (4/10, 0/0), Eli jameson Brooks 8 (1/1, 1/5), Stefano Bossi 6 (0/1, 2/3), Ariel Filloy 3 (0/1, 1/8), Lodovico Deangeli 0 (0/0, 0/0), Giancarlo Ferrero 0 (0/0, 0/0), Leo Menalo 0 (0/0, 0/0), Danny Camporeale 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 13 / 15 - Rimbalzi: 46 13 + 33 (Justin Reyes 12) - Assist: 13 (Michele Ruzzier 6)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste fa sua gara 1 della semifinale playoff, cade malamente il fortino di Forlì

ForlìToday è in caricamento