rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Basket

L'Unieuro paga una serata negativa da tre: l'OraSì esulta con un punteggio da minibasket

La Pallacanestro Forlì ha provato a tenere vivo il derby fino all'ultimo secondo, quando le mani di capitan Jacopo Giachetti erano state incaricate della tripla per mandare i biancorossi all'overtime

Va all'OraSì Ravenna il derby della via Ravegnana. Ma la Pallacanestro Forlì con una prestazione d'orgoglio ha provato a tenerlo vivo fino all'ultimo secondo, quando le mani di capitan Jacopo Giachetti erano state incaricate della tripla del possibile overtime. Canestro dall'arco non arrivato, in una serata poco felice dalla distanza e che ha visto la squadra di coach Sandro Dell'Agnello andare a segno appena quattro volte su ventitre (0 su 17 nel primo tempo) a differenza del sette su venti dei bizantini. E' questo dato a decidere il derby: esulta così coach Alessandro Lotesoriere 61-58. Un derby tutt'altro che entusiasmante, che ha visto errori da ambo le parti, merito anche delle difese togli fiato: 38,7% al tiro per Ravenna contro il 33,9% di Forlì. Poca precisione, frutto della pressione difensiva, che ha fatto lievitare la voce rimbalzi, 45 a 35 per Forlì (30 difensivi). Solo due i giocatori in doppia cifra per Dell'Agnello, Pullazi con 19 e Palumbo con 10. 

La partita

Con un piccolo gesto, anche la Pallacanestro 2.015 dice no al conflitto in Ucraina: i giocatori sono entrati in campo con i colori della bandiera sul braccio, mentre lo staff ha indossato una riproduzione della bandiera sulla giacca. Dell'Agnello parte con Rush, Giachetti, Natali, Palumbo e Bruttini, quest'ultmo alle prese con problemi fisici (e si procurerà una distorsione alla caviglia ad inizio partita). E' l'OraSì a piazzare il primo tentativo di fuga sulla spinta di Cinciarini, con Simioni a firmare la tripla dell'11-3 dopo 4'32'. Nella seconda parte del primo quarto però la squadra bizantina segna solo cinque punti, mentre l'Unieuro 2.015 prende più confidenza col canestro chiudendo i 10 minuti sul punteggio di 16-11.

L'ANALISI DEL COACH - "QUELLE PALLE PERSE DI TROPPO...."

Si riparte con un fallo tecnico fischiato alla panchina biancorossa dopo l’ennesima chiamata dubbia, ma l’Unieuro risponde e reagisce subito: in difesa non si concedono punti per i primi 5 minuti, mentre in attacco Pullazi è bravo a convertire due rimbalzi offensivi e impattare a quota 17. La partita, dura e ricca di contatti da entrambe le parti, si anima: Giachetti e Palumbo rispondono a Thilgman e si mantiene l'equilibrio. Poi Ravenna infila un parziale di 6-0 per il 32-25. Un primo tempo che ha visto la squadra di Lotesoriere tirare con il 40,6% a fronte del 34,4% degli ospiti, con un negativo 0 su 11 da tre (3 su 9 dei ravennati). 

Si segna poco all'inizio del terzo quarto, mentre Cinciarini si carica di tre falli in appena due minuti, con Lotesoriere costretto a richiamarlo in panchina. Con un parziale di 8-2 (quattro punti di Rush) l'Unieuro si rifà sotto a Ravenna, per poi mettere il naso davanti con Bruttini (34-35). L'ex Oxilia stoppa il buon momento della squadra di Dell'Agnello con una tripla, poi Tilghman fissa il +4. Vantaggio che Forlì ribalta con due triple consecutive, la prima di Pullazi e la seconda di Giachetti. Oxilia e Denegri rimettono l'OraSì davanti con un parziale di 5-0, con il terzo quarto che si chiude con tiro sbagliato di Bolpin sul punteggio di 45 a 41. 

L'OraSì parte subito forte con Sullivan e la seconda tripla di fila di Denegri per il massimo vantaggio ravennate (50-41), con Dell'Agnello a chiamare timeout dopo 54 secondi. Palumbo si carica anche lui del quarto fallo, venendo sostituito da Bolpin. Sono invece di Benvenuti dalla lunetta i primi due punti dell'Unieuro. Il solito Sulivan spinge Ravenna sul +10, vantaggio che si accorcia con un parziale di 4-0 firmato da Giachetti e da due liberi di Pullazi. Si continua a sbagliare da entrambe le parti, Forlì forza dall'arco e, dopo una serie di conclusioni sbagliate, trova con Bolpin e Pullazi il -1. Si arriva all'ultimo minuto sul 57 a 56. Tilghman respinge l'assalto forlivese per la bomba del +4, ma Pullazi tiene in scia Forlì con due liberi. Ultimi secondi dalla fine Denegri sbaglia da 3, ma Pullazi manda ai liberi Tilghman. Dell'Agnello con un time-out disegna lo schema per pareggiare i conti: l'incaricato della tripla è Giachetti, ma non va a segno. Esulta Ravenna 61 a 58. Domenica si trona già in campo. L'Unieuro scenderà in campo a Latina. E potrà contare sulla stella Kalin Lucas. 

Tabellino

OraSì Ravenna - Unieuro Forli 61-58 (16-11, 16-14, 13-16, 16-17)

OraSì Ravenna: Lewis Sullivan 16 (6/11, 1/2), Davide Denegri 13 (3/8, 2/4), Austin Tilghman 13 (2/7, 2/2), Alessandro Simioni 9 (3/4, 1/5), Tommaso Oxilia 5 (1/3, 1/2), Giulio Gazzotti 3 (1/2, 0/1), Daniele Cinciarini 2 (1/5, 0/2), Nicola Berdini 0 (0/2, 0/2), Andrea Arnaldo 0 (0/0, 0/0), Mirko Laghi 0 (0/0, 0/0), Nicola Giovannelli 0 (0/0, 0/0), Francesco Ciadini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 9 - Rimbalzi: 31 8 + 23 (Giulio Gazzotti 9) - Assist: 13 (Davide Denegri 4)

Unieuro Forli: Rei Pullazi 19 (4/6, 2/6), Mattia Palumbo 10 (3/5, 0/2), Riccardo Bolpin 9 (3/7, 1/3), Jacopo Giachetti 7 (2/7, 1/5), Erik Rush 6 (2/5, 0/4), Lorenzo Benvenuti 4 (1/2, 0/1), Davide Bruttini 2 (1/3, 0/0), Nicola Natali 1 (0/1, 0/1), Paolo Bandini 0 (0/0, 0/1), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0), Benjamin Ndour 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 20 - Rimbalzi: 41 13 + 28 (Rei Pullazi, Erik Rush, Davide Bruttini, Nicola Natali 6) - Assist: 5 (Riccardo Bolpin 3)

RAVENNA - UNIEURO (2)-2RAVENNA - UNIEURO (1)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unieuro paga una serata negativa da tre: l'OraSì esulta con un punteggio da minibasket

ForlìToday è in caricamento