Martedì, 16 Luglio 2024
Basket

Al Palafiera arriva Chieti, la carica di Erik Rush: "Vogliamo cominciare un nuovo campionato"

Reduce dalla convincente prestazione contro San Severo, la squadra di coach Sandro Dell'Agnello cerca conferme già mercoledì sera nel recupero della 14esima di campionato contro la Lux Chieti

Non è il tempo di sedersi sugli allori per la Pallacanestro Forlì 2.015. Reduce dalla convincente prestazione contro San Severo, la squadra di coach Sandro Dell'Agnello cerca conferme già mercoledì sera nel recupero della 14esima di campionato contro la Lux Chieti. La vittoria di domenica scorsa ha alzato decisamente il morale dei biancorossi, ancora in piena corsa playoff con 14 punti in classifica e due sfide da recuperare. L'Unieuro dovrà far valere la propria fisicità, da sfruttare anche dal gioco in post basso degli esterni e di Erik Rush, con Mattia Palumbo abile nell’attaccare il ferro ed assorbire i contatti, oltre ad aver sensibilmente migliorato le proprie percentuali da oltre l’arco (42%). Tra i punti di forza dei biancorossi l’alto basso con realizzazione o con scarico sugli esterni e i tagli in back-door delle guardie e delle ali. All'andata la Pieffe sfoderò una prestazione di assoluto livello, espugnando il campo avversario col punteggio di 88 a 70. I teatini sono reduci dalla vittoria fuori casa ottenuta contro Latina dopo i ko contro Nardò e Cento. Trascinati da capitan Davide Meluzzi (20 punti), è stato un match combattuto fino alla fine, dopo aver dissipato un vantaggio di 14 punti. 

ECCO IL TOP PLAYER - HA TOCCATO ANCHE L'NBA, L'UNIEURO UFFICIALIZZA LUCAS

Gli avversari

Il cammino della compagine di coach Massimo Maffezzoli conta un bottino di 14 punti, frutto di sette vittorie (tre in trasferta) e dieci sconfitte per la Lux. Una squadra che nel corso della stagione ha cambiato più volte volto con diverse novità nel roster. Ultimo, in ordine di tempo, l’arrivo dell’ex Pistoia Deshawn Sims, mentre la scorsa settimana Woldetensae, andato a Varese in Serie A. È Meluzzi il miglior marcatore degli abruzzesi, con 14.8 punti di media a partita, ma in doppia cifra ci sono anche Cameron Jackson (11.9) e Deshawn Sims (11.7, nelle tre gare giocate). Meluzzi tira con il 40% da tre punti ed è anche il miglior assistman della squadra con 2.4 palloni vincenti per i compagni a partita; il miglior rimbalzista della squadra è Jackson (7.2 a gara), che è anche il miglior stoppatore del “Girone Rosso” (1.2 a gara). Occhio al centro Kiryl Tsetserukou, che vanta al tiro una precisione del 57% (64% da due e 50% da tre): nell'ultima partita ha totalizzato 15 punti, mentre la sua media è di 8.47. A livello di collettivo non segna tanto, 67.5 punti a partita, con il 40% dal pitturato e il 29% dall'arco. Difende con una media di 26.5 rimbalzi, mentre si contano in 16 le palle perse a sfida.

Intensità

“Chieti è una squadra profondamente rinnovata e cambiata rispetto a quando l’abbiamo incontrata all’andata - analizza l'assistente allenatore Sergio Luise -. Ora ha i due americani nei ruoli di lunghi, aspetto che li rende pericolosi in post basso, e sta trovando in Meluzzi, che sta facendo un ottimo campionato, un giocatore pericoloso dall’arco. Noi vogliamo dare seguito alla buona partita fatta domenica, ripartendo dall’intensità difensiva e dalla circolazione della palla che abbiamo mostrato contro San Severo". Carico dopo i 22 punti del turno precedente Erik Rush: "La gara contro Chieti è molto importante per noi, perché vogliamo dare seguito alla vittoria di domenica e, in un certo senso, cominciare un nuovo campionato. Sappiamo che loro sono una squadra molto fisica e che lotta tanto e, proprio per questo, una delle chiavi della partita sarà quella di stare attenti a rimbalzo ed eseguire i nostri giochi, giocando con la stessa intensità mostrata tre giorni fa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Palafiera arriva Chieti, la carica di Erik Rush: "Vogliamo cominciare un nuovo campionato"
ForlìToday è in caricamento