rotate-mobile
Basket

Al "Maracanà" l'Unieuro cerca il tris contro la Stella Azzurra: "Ci mettono energia. Dovremo essere intelligenti"

Osserva Dell'Agnello: "Ci mettono tanta energia e cercano di correre sui due lati del campo e, pur avendo giocato solo due partite, sono la squadra che gioca il maggior numero di possessi in transizione"

L’inizio di stagione della Pallacanestro Forlì 2.015 è stato di altissimo livello, che ha cominciato con il piede giusto questa regular season 2021-2022. Coach Sandro Dell'Agnello cerca conferme contro la Stella Azzurra Roma, che arriva dalla sconfitta della scorsa settimana contro Ferrara, ma che aveva esordito con una bella vittoria sul campo di Fabriano. I capitolini hanno nel roster tanti giovani  promettenti e giocatori di esperienza consolidata nel campionato come l'ex Jackson, Marcius e Rullo.

Per la sfida di domenica delle 18 l'Unieuro 2.015 dovrà fare a meno di Franco Flan, infortunatosi venerdì al tendine d'Achille, per almeno cinque-sei mesi: "Nelle ultime settimane si era rimesso in forma e per noi è un grande aiuto, in campo e fuori dal campo. Siamo nel 2021 e lui è molto giovane, siamo certi sul fatto che potrà tornare come prima, anzi meglio. Dovrà avere un po’ di pazienza e lavorare duramente". Il quintetto titolare della Stella Azzurra vedrà in cabina di regia Lazar Nikolic, quindi l'ex Scafati Darryl Joshua Jackson, Leo Menalo e Tommaso Raspino e sotto canestro i 208 centimetri di Sandi Marcius. Coach Germano D'Arcangeli dalla panchina potrà fare affidamento all'esperienza di Roberto Rullo, fondamentale la passata stagione per la salvezza dei capitolini, dei 211 centimetri di versalità e tecnica di Simone Barbante e di un nutrito gruppo di 2004 composto da Matteo Visentin, Fabrizio Pugliatti e Innocenti, oltre al 2000 Matteo Ghirlanda. Nel reparto dei lunghi completano il roster Dut Mabor e Kevin Ndzie, che faranno da backup a Sandi Marcius.

"Rispetto agli anni scorsi, giocano con quattro veterani del campionato, ma non hanno cambiato il loro modo di interpretare la partita - afferma coach Dell'Agnello -. Ci mettono tanta energia e cercano di correre sui due lati del campo e, pur avendo giocato solo due partite, sono la squadra che gioca il maggior numero di possessi in transizione. Dovremo quindi cercare opporci con intelligenza alle loro peculiarità". Con il nuovo decreto riaperture si annuncia più folla al Palafiera, aperto a poco più di 3.400 tifosi. Ad accompare la vittoria di domenica scorsa contro Fabriano finalmente sono tornati cori, sorrisi, esultanze e il coinvolgente e caloroso gran finale con "Romagna Mia", con emozioni da pelle d'oca. In via Punta di Ferro si è tornata a vivere la passione della palla a spicchi, con i tifosi biancorossi sesto uomo in campo. "Domenica scorsa è stata anche una bella partita, ed il contesto è stato straordinario - ammette Dell'Agnello -. Passare dal niente dell’anno scorso allo spettacolo di una settimana fa è stato entusiasmante e davvero mi sono sentito al "Maracanà"".

In occasione della gara la Pallacanestro 2.015 ospiterà il personale sanitario dell’ “Ospedale G.B. Morgagni – Pierantoni” di Forlì. L’iniziativa, promossa dalla Società, è stata pensata per ringraziare ed omaggiare chi, ogni giorno, è impegnato nella lotta al “Covid -19” e affronta le difficoltà legate ad un avversario invisibile con il quale, purtroppo, combattiamo da mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al "Maracanà" l'Unieuro cerca il tris contro la Stella Azzurra: "Ci mettono energia. Dovremo essere intelligenti"

ForlìToday è in caricamento