rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Basket

Unieuro, parola d'ordine ripartire dopo il ko contro Latina. Ma l'Umana sarà un avversario da rispettare

La Pallacanestro Forlì 2.015 riparte dalla batosta di martedì scorso per affrontare la matricola Umana San Giobbe Chiusi, reduce dalla sconfitta sul campo di Nardò

Coach Sandro Dell'Agnello subito dopo il brutto ko al Palafiera contro Latina è stato chiaro: "Questa è una partita o da dimenticare o da ricordare molto bene". La Pallacanestro Forlì 2.015 riparte dalla batosta di martedì scorso per affrontare la matricola Umana San Giobbe Chiusi, reduce dalla sconfitta sul campo di Nardò. I ragazzi di coach Giovanni Battista Bassi occupano al momento la settima posizione della classifica con 8 punti, frutto di quattro vittorie ottenute contro Ferrara, San Severo Latina e Stella Azzurra. La squadra senese viaggia con una media di 70,9 punti per partita, con un 53% dal pitturato e 28% dall'arco. E' il classe 1988 Jeremiah Wilson il più profilo, con 17.4 punti a gara. L'americano, con cittadinanza portoghese, ha già giocato nella stagione 2017-2018, con l'Andrea Costa Imola in Serie A2 con la quale è sceso in campo per 30 partite con 14.5 punti e 9.2 rimbalzi di media.

Poi il passaggio, nel 2019, in Serie A con Cantù, con la maglia dell’Acqua S.Bernardo, totalizzando 20 presenze e una media di 9.4 punti e 5.5 rimbalzi di media a gara. E poi l'esperienza a Brescia, ancora in Serie A, con 13 partite con 3.8 punti e 2.8 rimbalzi di media. Nella parte finale dello scorso campionato, l’ala originaria di Chicago si è trasferito in A2 a Rieti, ma il suo contributo non è servito ad evitare la retrocessione della formazione laziale. Wilson è al primo posto nella classifica dei rimbalzi difensivi, 8.8 a match, e al quarto posto per quelli offensivi, 2.9, facendo valere quindi tutti i suoi 205 centimetri per 98 chili di peso sotto le plance. Altro elemento interessante è il play americano Lester Medford, con 12.8 punti per partita ed una media assist di 4.4, che lo pone al secondo posto in questo fondamentale. Il registra è tra coloro che perdono più palloni, 4.6 a match. Tra gli osservati speciali anche l'italo argentino ex Scafati Bernardo Musso (10.2 punti e 2.9 assist a partita), con il 52% da due e il 32% dalla distanza, ed Andrea Ancelotti.

Tra le armi principali dell'Umana c'è il tiro da tre punti, statistica nella quale risultano la seconda squadra della Lega per tentativi. "Giochiamo contro una squadra che ha cominciato il campionato nel migliore dei modi, e dovremo avere massimo rispetto per i nostri avversari - afferma Riccardo Bolpin -. Prima di ogni cosa, però, noi dovremo concentrarci su noi stessi e su quello che abbiamo preparato in settimana per cercare di vincere la partita". Dell'Agnello dovrà fare a meno di Lorenzo Benvenuti, out per quattro settimane, mentre si conta di recuperare all'ultimo Kenny Hayes, assente negli ultimi due match.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro, parola d'ordine ripartire dopo il ko contro Latina. Ma l'Umana sarà un avversario da rispettare

ForlìToday è in caricamento