Basket

Unieuro, si comincia a fare sul serio: "A Chieti dovremo giocare in velocità e difendere forte"

Dopo la prematura eliminazione in Supercoppa e le difficoltà incontrare nelle tre sfide contro Ravenna, Cento e Ferrara, coach Sandro Dell'Agnello ha lavorato per migliorare le lacune evidenziate

Da domenica si comincia a fare sul serio, con i primi due punti in palio. Inizia dal PalaTricalle di Chieti il campionato 2021-2022 della Pallacanestro Forlì 2.015. Dopo la prematura eliminazione in Supercoppa e le difficoltà incontrare nelle tre sfide contro Ravenna, Cento e Ferrara, coach Sandro Dell'Agnello ha lavorato per migliorare le lacune evidenziate soprattutto in fase difensiva ed amalgamare il nuovo gruppo.

"Come previsto, abbiamo fatto una settimana di lavoro di scarico e abbiamo visto miglioramenti sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista tecnico - esordisce il coach -. In generale, siamo fiduciosi di andare a Chieti per giocare una buona partita". Così sugli avversari, rafforzati dall'arrivo di Matic Rebec: "Avranno caratteristiche diverse dalle gare giocate in Supercoppa. Mi sembrano però una squadra molto briosa, che supponiamo cercherà di tenere alti i ritmi della partita".

Cosa dovrà essere in grado di fare la Pieffe 2.015? "Dovremo essere bravi a negare canestri facili, anche per giovarne in fase offensiva: difendendo forte, catturando un rimbalzo, rubando un pallone, saremmo ovviamente avvantaggiati, anche psicologicamente, nel provare a correre in attacco e nel giocare in velocità", sentenzia il coach.

Dell'Agnello ha a disposizione un roster decisamente lungo e ben denso di qualità. La cabina di regia della compagine forlivese è affidata al talentuoso Palumbo (ex Scafati, 5,73 ppg), coadiuvato dal talento e dall'esperienza del confermato Giachetti (8,5 ppg) e dal giovane Flan. Il pacchetto degli esterni del team romagnolo è completato dal confermato Bolpin (4,29 ppg), dal "Professor" Hayes, visto nella passata stagione tra A1 turca (Gaziantep, 15,8 ppg) e A1 francese (Le Mans, 6,5 ppg) e dal giovane Bandini.

Il ruolo di ala è ricoperto da giocatori di indubbio spessore come Natali (confermato, 6,4 ppg), Carroll (ex Biella, 21,4 ppg) e da Pullazi, visto lo scorso campionato con la canotta di Bergamo (14,1 ppg). A battagliare sotto le plance saranno invece il veterano Bruttini (confermato, 10,05 ppg), l'ex Scafati Benvenuti (8,71 ppg) ed il giovane Ndour. L'ipotetico starting five dei forlivesi è composto quindi da Palumbo, Hayes, Carroll, Pullazi, Benvenuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro, si comincia a fare sul serio: "A Chieti dovremo giocare in velocità e difendere forte"

ForlìToday è in caricamento