menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Bocciate' le Olimpiadi a Roma. Rispunta il progetto Romagna 2024

Era il 12 agosto del 2008, quando tramite conferenza stampa, venne presentato "Romagna 2020"

Era il 12 agosto del 2008, quando tramite conferenza stampa, venne presentato "Romagna 2020": il progetto per tentare di portare le Olimpiadi in Romagna. Martedì il premier Mario Monti ha detto no alla candidatura di Roma, perchè i giochi potrebbero mettere a rischio i soldi dei contribuenti. Ubaldo Marra, promotore dell'idea di Romagna 2020 sostiene che “non  poteva essere diversamente, la scelta di Roma era dispendiosa sin dall'inizio”.

Il 20 novembre del 2009, quando Gianni Petrucci, presidente del Coni aveva tarpato le ali al sogno romagnolo, spiegando che le uniche candidature che sarebbero state portate avanti erano Roma e Venezia. Il resto è noto. Ma la Romagna ci aveva creduto davvero e si era organizzata, tant'è che a fine ottobre 2008 si era insediato il comitato promotore. “Avevamo già detto che se Roma si fosse candidata ci saremmo tirati indietro e ne avremmo riparlato per il 2024 e ci ragioneremo”, conferma Marra.

Monti ha spiegato: “Non ci sentiamo di prendere un impegno finanziario che potrebbe gravare in misura imprevedibile sull'Italia nei prossimi anni”,  in una situazione di difficoltà per il Paese il governo non pensa che “sarebbe coerente impegnare l'Italia” in una operazione che “potrebbe mettere a rischio i denari dei contribuenti”. Marra sostiene che ci sia alla base l'errore della scelta di Roma, con “l'idea di ristrutturare gli impianti esistenti. Andava ripensata la città con un spazio nuovo, come fu nel 1960, per rispondere a tutti i criteri del Comitato Olimpico. In ogni caso c'erano candidature più appetibili. In cima a tutte Istanbul”.


Il ragionamento impostato per Romagna 2020 “era proprio quello di uno spazio centrale che offrisse una maggiore fattibilità. In un momento in cui il ragionamento sull'Area Vasta procede, questo progetto continua ad avere senso”, conclude Marra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento