rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Sport

Il Coni respinge il ricorso del Forlì: i galletti restano in serie D

Domenica ripartirà quindi il campionato dei Galletti dopo diversi turni di stop. La squadra di Massimo Gadda sarà impegnata a Borgo San Lorenzo.

Il Forlì resta in Serie D. Il Coni ha respinto l'istanza di sospensione cautelare richiesta dalla società biancorossa. E' quanto ha stabilito il Collegio di Garanzia dopo la nuova protesta legale avanzata dal Forlì contro le decisioni della Corte Federale di Appello Figc relative alla cosiddetta vicenda "calcio scommesse". La decisione di primo grado aveva determinato l'acquisizione del titolo sportivo del Forlì a partecipare al campionato di Lega Pro 2015-2016, riformulando le relative sanzioni, revoca del titolo di vincitore del campionato di Lega Pro 2014-2015 e sei punti di penalizzazione per il Teramo; sei punti di penalizzazione per il Savona; tre anni di sospensione per il presidente del Teramo; proscioglimento per il presidente del Savona.

L'ISTANZA DEL FORLI' - I biancorossi avevano chiesto, "previa sospensione dell'esecuzione della suddetta decisione, l'annullamento dei provvedimenti impugnati, con conseguente rideterminazione della sanzione disciplinare da irrogare alle società Teramo e Savona in termini tali da determinare la loro retrocessione all'ultimo posto in classifica del campionato di Lega Pro, con conseguente retrocessione delle stesse in serie D per la stagione 2015-2016". Domenica ripartirà quindi il campionato dei Galletti dopo diversi turni di stop. La squadra di Massimo Gadda sarà impegnata a Borgo San Lorenzo contro la Fortis Juventus.

COLLEGIO DI GARANZIA - Il Collegio di Garanzia ha affrontato solo la trattazione della fase cautelare e non ha trattato il merito dei ricorsi, che sarà definito nell'ambito di una prossima udienza, la cui fissazione sarà determinata immediatamente dopo che saranno scaduti i termini per la proposizione di eventuali ulteriori impugnazioni rispetto alle decisioni della Corte federale di appello della Figc, già oggetto di impugnazione da parte delle suddette società.

LA REAZIONE DEL PRESIDENTE - "Abbiamo fatto tutto quello che era possibile - ha affermato il presidente del Forlì, Stefano Fabbri -. Abbiamo creduto fino in fondo al gioco pulito e continueremo a farlo, cercando di conquistare sul campo il posto che ci meritiamo". Sabato il Forlì, in collaborazone con l'amministrazione comunale, ha organizzato l’iniziativa Io Gioco Pulito, che si terrà sabato a partire dalle ore 13 nel rinnovato stadio Tullo Morgagni. "Sarà una giornata di celebrazione della legalità sportiva - ha illustrato il numero uno biancorosso - che vedrà protagoniste per la prima volta insieme le società sportive forlivesi di ogni disciplina in una sfilata “olimpica” attorno al campo, con la presenza delle massime autorità cittadine.

"IO GIOCO PULITO" - Ad animare l’evento ci saranno la Banda Città di Forlì, il tenore Maurizio Tassani e un Flash mob, per caricare il pubblico e le squadre forlivesi in vista del proseguimento dei campionati sportivi. A conclusione dell’iniziativa si terrà un breve torneo tra le squadre dei pulcini del Forlì, che coronerà la giornata nel segno della lealtà sportiva e del fair play. "Sabato faremo festa insieme - ha cncluso il presidente Fabbri -; noi che crediamo nello sport e che vogliamo la legalità sportiva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Coni respinge il ricorso del Forlì: i galletti restano in serie D

ForlìToday è in caricamento