menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brutto stop per la Libertas Hockey Forlì

Si dice che una volta toccato il fondo si possa solo risalire. È quello che si augura la Libertas Hockey Forlì dopo aver incassato la sconfitta più netta di questa stagione

Si dice che una volta toccato il fondo si possa solo risalire. È quello che si augura la Libertas Hockey Forlì dopo aver incassato la sconfitta più netta di questa stagione, un 10-2 inflittogli dai Raiders Montebelluna che lascia poco spazio ai commenti. Non che il risultato sorprenda gli addetti ai lavori, dopotutto i veneti sono la seconda forza di questo campionato e possono contare su di un roster profondo e omogeneo in tutti i reparti, mentre i romagnoli si trovano in una situazione diametralmente opposta: penultimi in classifica e con una rosa ridotta ai minimi termini.

Però rispetto alla sfida del girone di andata (vinta dai Raiders 6-3) il passivo è raddoppiato e le dimensioni della pista del palazzetto montelliano, ridotte rispetto a quelle dell’impianto forlivese, solo in parte giustificano un simile peggioramento. Il Montebelluna è stato semplicemente “di più” dei romagnoli: più ordinato e organizzato in pista, più convinto, più aggressivo e reattivo su ogni disco e in generale ha saputo gestire meglio tutto l’arco della partita, spingendo quando la Libertas Hockey appariva remissiva e chiudendosi quando la pressione avversaria aumentava.

E dire che i ragazzi di coach Domenico Comai iniziavano il match nei migliore dei modi, prima vanificando due situazioni consecutive di superiorità numerica dei veneti, poi, ottenuto a loro volta un powerplay, lo sfruttavano per aprire le marcature con Andrea Bandini (0-1). Peccato che nei successivi 50 secondi i Raiders trovassero non solo la via del pareggio ma anche quella del vantaggio (2-1). La partita continuava a ritmi sostenuti, poi, in chiusura di periodo, il Montebelluna realizzava tre reti nell’arco di un paio di minuti (5-1).

La Libertas Hockey Forlì accusava il colpo e l’intermezzo non serviva a riorganizzare le idee, così al rientro in pista i veneti imponevano senza problemi il loro gioco e con un nuovo break si portavano sul risultato di 8-1 in nemmeno 5 minuti. Partita chiusa di fatto ma non nei fatti, con i padroni di casa che trovavano altre due volte la via del goal e Lorenzo Rosetti che con un siluro dalla distanza siglava il goal della bandiera per il definitivo 10-2.

Raiders Montebelluna - Libertas Hockey Forlì 10-2

Raiders Montebelluna: Dal Ben (Franchini) - Bacchin, Bezzi, Casagrande, Compostella, Frizzi, Girardi, Monti Cavaler, Peruzzo, Pistellato, Salvaneschi, Sartor, Sartori, Varotto, Zanetti

Libertas Hockey Forlì: Regno - Carbonari, Galassi, Carpeggiani, Ragazzi, Ricci, Rosetti Lo, Rosetti Lu, Deblasio, Vestrucci, Bandini

Reti di: Bandini (12:52), Pistellato (13:26), Salvaneschi (13:43), Pistellato (18:37), Sartori (20:15), Zanetti (22:13), Monti Cavaler (30:26), Varotto (32:24), Sartori (34:12), Salvaneschi (43:16), Girardi (44:45), Rosetti Lo (48:45)
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento