Calcio a 5, il derby è biancorosso: contro il Santa Sofia arriva la matematica salvezza

Un cinque a due che permette così ai ragazzi di mister Gottuso di consolidare il sesto posto in classifica e di conquistare con sei giornate di anticipo l’aritmetica salvezza diretta

I derby non si giocano, si vincono. E così nel momento buio della stagione forlivese, con un solo punto conquistato nelle ultime quattro uscite, i ragazzi di mister Gottuso tornano ad assaporare il sapore della vittoria proprio nella partita più sentita per campanilismo cittadino bissando la vittoria nel derby sul campo del Santa Sofia. Un cinque a due che permette così ai ragazzi di mister Gottuso di consolidare il sesto posto in classifica e di conquistare con sei giornate di anticipo l’aritmetica salvezza diretta. Un risultato nemmeno pensabile ad inizio stagione che evidenzia il lavoro di un gruppo che ha saputo stupire ed è riuscito a rialzarsi nel momento più complicato di una stagione che ha visto comunque il Forlì navigare costantemente a distanza di sicurezza dalle zone pericolose.

La partita

Santa Sofia arrembante nei primi minuti ma un Forlì attento riesce a contenere le sfuriate ospiti e in ripartenza riesce a far male. Al settimo Cuadrado si invola sulla destra diagonale diretto sul secondo palo che colpisce il paolo e attraversa la porta senza entrare. E’ il preludio al vantaggio che arriva un minuto dopo con Cuadrado che concretizza in rete un perfetto contropiede manovrato. Nemmeno il tempo di metabolizzare il gol subito che gli ospiti si fanno infilare ancora da una incursione centrale di capitan Cangini che scarica a sinistra per Cuadrado che trova sul palo opposto Fabbri pronto ad insaccare il raddoppio. I ritmi si abbassano ma la gara rimane piacevole e si riaccende al 24′ quando Salvadorini si avventa su una palla persa della difesa locale e dal limite di prima buca Cassano in uscita con un rasoterra preciso. Al 28′ Forlì ristabilisce le distanze con Fabbri che parte dalla propria metà campo tagliando il campo da sinistra a destra e fa secco Perin con un preciso diagonale ad incrociare. Ospiti che prima dell’intervallo riescono comunque ad accorciare ancora con Salvadorini abile a trasformare con freddezza un tiro libero concesso in pieno recupero.

La ripresa parte con un altra doccia fredda per gli ospiti che subiscono il break forlivese con un perfetto triangolo fra Cuadrado e Cangini col primo smarcato al limite dell’area abile a superare ancora l’estremo difensore ospite con un piattone di prima intenzione. La reazione del Santa Sofia è comunque veemente e passa per il piede caldo di Salvadorini che colpisce un incrocio dei pali da posizione molto defilata al’8 e un minuto dopo con Artoum Younes che solo davanti Cassano si vede deviare sul palo la propria conclusione dal numero uno forlivese. E’ il momento migliore degli ospiti che si vedono sbarrare la strada in un altro paio di occasioni da uno strepitoso Cassano e vengono punti da un Forlì cinico e spietato all’11esimo minuto: Cuadrado fa ripartire centralmente la squadra scarica sull’out di sinistra per Benhya che si accentra saltando il proprio marcatore e dal limite di potenza firma il 5-2.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due minuti dopo Forlì potrebbe chiudere definitivamente la gara con Fabbri che di testa su un perfetto lancio con le mani di Cassano libera Mozzoni in area la cui spaccata al volo si stampa però sulla traversa. Dall’altra parte al 19′ lo imita Turchi liberato al limite da Artoum Younes mentre un minuto dopo è Berretti solo davanti a Cassano a scheggiare il palo di destra con una puntata. Mister Mengozzi dal 22′ opta per inserire Younes come quinto di movimento ma la difesa forlivese è ermetica e le conclusioni verso la porta di Cassano sono per lo più velleitarie o sporcate e nemmeno quando al 30 viene espulso il capitano forlivese Cangini al termine di una baruffa a metà campo gli ospiti con il doppio uomo di movimento di vantaggio riescono a trovare la via della rete che avrebbe reso meno ampio il margine della sconfitta. Si torna già in campo sabato, coi ragazzi di mister Gottuso faranno visita al Futsal Sassuolo ultimo della classe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Invasione di vespe e calabroni: i Vigili del fuoco tempestati dalle richieste di intervento

  • Il suo corpo galleggiava in acqua: perde la vita in mare

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Centauro si schianta contro l'auto in svolta e viene sbalzato contro il guard-rail: è grave

  • La consegna del pane si conclude nella scarpata, fornaio ferito all'alba nello schianto

  • Rogo nella cucina di un appartamento del terzo piano, evacuata una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento