Calcio a 5, capitan Cangini e Forlì: la storia infinita continua

Forlivese, classe 1983, una vita nel futsal nazionale tra serie B ed A2 sempre con la stessa maglia addosso, Luca nell’estate del 2018 ha deciso di sposare il nuovo progetto del diesse Ghirelli seguendo la squadra nel futsal regionale

Una storia d’amore infinita che non vuole sapere di cessare quella tra Luca Cangini Greggi ed il suo Forlì Calcio a 5. Il capitano vestirà infatti la casacca biancorossa per la ventunesima stagione consecutiva, la tredicesima con la fascia da capitano ormai tatuata al braccio.
Forlivese, classe 1983, una vita nel futsal nazionale tra serie B ed A2 sempre con la stessa maglia addosso, Luca nell’estate del 2018 ha deciso di sposare il nuovo progetto del diesse Ghirelli seguendo la squadra nel futsal regionale.

Due stagioni memorabili col capitano sempre tra i migliori in campo con la promozione in C1 centrata al primo tentativo e un’altra stagione d’eccellenza per lui e il suo Forlì da neopromossi nel massimo campionato regionale con 21 presenze collezionate tra campionato e Coppa impreziosite da 10 gol e 7 assist.

Forlì ha quindi ancora bisogno del suo capitano in prima linea e il capitano risponde presente rinnovando per un altra stagione e l’entusiasmo in casa Forlì è palese: "Per Cangini parla la storia non io - spiega il diesse Ghirelli - quando due anni fa accettò di venire in C2 per me fu un onore ma allo stesso tempo anche una responsabilità maggiore per non deludere la fiducia che ripose nelle mio progetto. Quando giocatori, anzi uomini, come Cangini sposano il tuo progetto tu sei tenuto a dare il 110%. Luca è una bandiera e siamo davvero felici e onorati di averlo ancora con noi. Non potevamo non ripartire da lui".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma oltre la storia per il capitano parla ancora anche il campo come sottolinea mister Gottuso: "Un giocatore che ragione da uomo ma corre e lotta ancora come un ragazzino, con questo cuore, con queste caratteristiche, con questa personalità, non può che essere al centro del progetto Forlì"..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento