menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio a 5, Forlì e mister Gottuso avanti assieme nel segno della continuità

Prima mossa non poteva che essere quella di ufficializzare il rinnovo del contratto per un altra stagione di mister Davide Gottuso.

Ad una settimana dal rinnovo ufficiale dell’incarico, il diesse forlivese Maicol Ghirelli si è messo subito al lavoro per la costruzione della squadra che affronterà il prossimo campionato di serie C1. Prima mossa non poteva che essere quella di ufficializzare il rinnovo del contratto per un altra stagione di mister Davide Gottuso.

Notizia che era nell’aria e già trapelata su alcune testate giornalistiche più attente alla realtà forlivese e che ora diventa ufficiale. Il giusto premio per il tecnico forlivese in carica dal gennaio del 2018 quando subentrato in corso di stagione ha prima trascinato la squadra al secondo posto in classifica nel campionato di serie C2 per poi conquistare contro pronostico la promozione in serie C1 nella finale play off di Corticella contro la Real Casalgrandese per poi ripetere importanti risultati nella stagione appena conclusa in serie C1, dove un Forlì considerato da tutti gli addetti ai lavori come una delle papabili alla retrocessione diretta, si è invece rivelata una tra le più belle sorprese del massimo campionato regionale, veleggiando per tutta la stagione nella metà di sinistra della classifica assaporando anche il sogno play off per tutto l’inverno prima che le prime della classe cambiassero marcia creando un gap che sarebbe stato impossibile colmare anche se il campionato fosse stato portato a termine: “E’ stata una stagione estremamente positiva – ci racconta mister Gottuso- macchiata da un paio di momenti negativi da cui la squadra ha saputo comunque sempre rialzarsi alla grande imparando dai propri errori. Ci rimane certo il rammarico per aver perso il treno per la corsa ai play off ma questo non toglie l’enorme soddisfazione per aver raggiunto con ampio anticipo il nostro obiettivo che era quello di salvarsi senza passare dalla lotteria dei play out e la soddisfazione personale di aver gestito molto bene il gruppo sin dalla preparazione sia a livello mentale che fisico”.

Un rinnovo che da continuità al progetto e si può quindi così guardare con solide basi al nuovo campionato su cui aleggiano ancora tante incognite che il comitato regionale sarà tenuto a sbrogliare al più presto ma il mister forlivese ha già le idee chiare: “Ho chiesto alla società di provare a confermare il blocco portante della squadra; non credo che questo roster abbia bisogno di grosse rivoluzioni, ma assieme al diesse abbiamo già individuato alcuni profili di giocatori che potrebbero completarla e sono certo che farà tutto il possibile per accontentarmi”.

Come evidenziato già da Ghirelli la scorsa settimana anche Gottuso chiosa sul capitolo giovani: “Purtroppo ad oggi il comitato regionale non ci ha dato indicazioni certe ed è difficile ora operare sul mercato senza sapere di che annate abbiamo bisogno anche perché, per nostre mancanze, non abbiamo ancora un settore giovanile in grado di alimentare costantemente la prima squadra di stagione in stagione”.

L’obiettivo condiviso è quindi quello di continuare a migliorarsi sia sul piano strutturare che sportivo: “ Sono una persona a cui non piace nascondersi e vuole sempre il massimo – conclude Gottuso – dopo il sesto posto finale della passata stagione dobbiamo partire con l’obiettivo di migliorarci e anche solo arrivare quinti in un campionato equilibrato come non è stato quello passato garantirebbe play off”.

Parole importanti che alimentano i sogni dei tifosi forlivesi ma Gottuso rimette subito in riga tutti: “Volersi migliorare deve essere la nostra prerogativa per continuare a crescere ma è ovvio che ad oggi non sappiamo ancora quali saranno le nostre avversarie – le promozioni e le retrocessioni ancora non sono state assegnate (n.d.r.) – e con che potenziale economico si muoveranno sul mercato quindi è difficile sbilanciasi su che campionato potremo fare”.

Obiettivi societari che si rispecchiano in quelli personali: “Confesso che sono stato contattato da altre società che ringrazio ma ho priorità al Forlì aspettando la decisione della società a cui devo tanto a per l’opportunità che mi ha dato due anni fa e credo di aver ripagato a pieno la fiducia accreditatami meritandomi il rinnovo– conclude Gottuso -mi sento parte integrante del progetto a 360° e voglio continuare la mia crescita personale come allenatore parallelamente a quella della società

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento