menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio a 5, il Forlì butta all'aria un triplo vantaggio: il Città di Sestu vince all'ultimo minuto

Il grande rammarico rimane comunque per il triplice vantaggio dilapidato nella ripresa anche se un pareggio sarebbe stato il risultato più giusto visto l'andamento del match

Il girone A della serie A2 ha una nuova capolista Il Città di Sestu che espugna all'ultimo giro di lancette il campo dell'At.Ed.2. Una vera e propria impresa quella dei sardi, in primo luogo sono i primi ad uscire con dei punti dal Pala Sport di Meldola dove i romagnoli avevano sempre vinto, in secondo luogo perchè dopo 15 minuti di gioco si trovavano sotto per 3-0. Mattatori del match e protagonisti della rimonta uno straripante Rocha autore delle prime due reti, e Serpa autore delle due reti decisive.

Dall'altra parte un At.Ed.2 che esce a testa alta con l'onore delle armi di chi se l'è giocata alla pari con la prima della classe. Il grande rammarico rimane comunque per il triplice vantaggio dilapidato nella ripresa anche se un pareggio sarebbe stato il risultato più giusto visto l'andamento del match. Si ferma quindi a tredici vittorie consecutive la striscia record dei galletti sul campo amico di Meldola che, da quando li ospita, li aveva sempre visti uscire col bottino pieno.

Classifica che continua comunque a sorridere ai romagnoli che rimangono con 8 lunghezze di vantaggio sulla zona play-out e nelle ultime due giornate di campionato se la dovranno vedere con le ultime in classifica: sabato prossimo alle 15 in casa contro il fanalino di coda Dolomitica Futsal e il sabato successivo a Trento contro quella Tridentina che, battendo sabato scorso il Lecco, ha colto la prima vittoria in serie A2.

LA PARTITA: Matteucci, privo di bomber Lucas, schiera Moretti, Salles, Pietrobom, Garibaldi, Vignoli, risponde Cocco con Pasculli tra i pali a sotituire Zanatta, Rocha, Santana, Rufine, Nurchi. mLa prima occasionissima è per gli ospiti con Nurchi liberato da un rinvio rimpallato che tutto solo davanti a Moretti spara a botta sicura ma il numero 12 forlivese compie il miracolo ed alza in corner.

La partita la fa comunque il Forlì che tra il 7' e l'8' va a segno due volte: prima Pietrobom, su imbucata di Garibaldi, spalle alla porta al limite dell'area si gira in destrezza e segna con una gran botta sotto la traversa poi un minuto più tardi su un corner dalla destra di Salles, Vignoli calcia al volo ad incrociare e trova l'angolino basso alla sinistra di Pascullii per il 2-0.

Forlì non si accontenta e al 15' trova il terzo gol: Vignoli imbuca per Pietrobom che spalle alla porta si gira allargandosi sulla sua sinistra e con un potente rasoterra infila Pasculli sul secondo palo. Ma pochi secondi dopo Rocha con un gran tiro dalla destra coglie il sette sul palo opposto per la rete del 3-1 che riapre subito le ostilità. Prima dell'intervallo Forlì calcia un tiro libero con Garibaldi al 16' ma Pasculli si allunga nell'angolino alla sua sinistra e mette in corner.

La ripresa inizia subito con il Sestu in avanti e dopo 55'' arriva la rete del 2-3: Rocha triangola con Pulh e insacca con un preciso rasoterra a giro dal limite che entra con l'aiuto del palo. I sardi ora ci credono e cambiano marcia grazie anche ai maggiori cambi a disposizione chiudendo Forlì nei propri 12 metri ma per assurdo le occasioni più grosse per segnare capitano al 7' ai romagnoli: prima Pietrobom su lancio di Moretti mette giù spalle alla porta si gira sulla sua sinistra e calcia rasoterra ad incrociare: sembra gol ma Pasculli sulla linea in spaccata mette in angolo di piedi; pochi secondi dopo Cangini si accentra dalla sinistra e libera Nakamura poco fuori il limite dell'area: tiro a giro diretto sotto la traversa su cui Pasculli in bello stile alza sulla traversa con la mano di richiamo.

Dal possibile allungo al pareggio infatti al 9' Massa si destreggia con una bella giocata al limite dell'area e libera Serpa che tutto solo a pochi metri dalla porta non ha difficoltà a segnare. Sul 3-3 pari entrambe le squadre hanno le occasioni per segnare ci provano Nurchi di testa al 10' e Pulh che colpisce il palo al 14' da una parte e Pietrobom dall'altra quando al 13' tutto solo al limite dell'area calcia di punta a botta sicura ma Pasculli d'istinto compie l'ennesimo miracolo della sua partita.

La gara sembra indirizzata a finire pari ma a 1'05” dalla sirena su un corner dalla sinistra Serpa in scivolata sul secondo palo trova la rete del vantaggio con l'aiuto della traversa. Forlì ci prova col portiere volante ma le speranze di pareggiare si spengono sul palo a 20'' dalla fine di capitan Cangini che anticipa Pasculli in area su una mischia ma la sua deviazione non trova fortuna e dopo aver sbattuto sul legno termina fuori. Sirena finale con nervi tesi ne fanno le spese Bullita da una parte e Pietrobom dall'altra che rimediano un rosso a partita finita.

AT.ED.2 FORLÌ-FUTSAL CITTÀ DI SESTU 3-4 (3-1 p.t.)

FORLI’: Moretti, Salles, Pietrobom, Garibaldi, Vignoli, Simoncelli, Nakamura, Migliori, Cangini Greggi, Ruffilli, Mirenda, Patruno. All. Matteucci

FUTSAL CITTÀ DI SESTU: Pasculli, Rocha, Santana, Rufine, Nurchi, Cau, Bullita, Mura, Aquilina, Massa, Beto, Serpa. All. Cocco

MARCATORI: 6’34’’ p.t. Pietrobom (F), 7’02’’ Vignoli (F), 14’40’’ Pietrobom (F), 14’55’’ Rocha (CS); 0’58’’ s.t. Rocha (CS), 8’48’’ e 18’54’’ Serpa (CS)

AMMONITI: Mura (CS), Massa (CS), Pietrobom (F), Ruffilli (F), Nurchi (CS)

ESPULSI: a partita finita Bullita (CS) e Pietrobom (F)

ARBITRI: Antonio Sessa (Foggia), Francesco Paolo Spinazzola (Barletta)
CRONO: Alberto Casadei (Cesena)

NOTE: spettatori 400 circa; tiri liberi Forlì (0/1;0/0), Sestu (0/0;0/0)

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento