menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio a 5, la Real Casalgrandese rimonta il Forlì nelle ripresa ed espugna il Pala Marabini

Quarto posto si ancora raggiungibile ma che con molta probabilità non garantirà l’accesso ai play-off visto la forbice di più di dieci punti tra le prime tre della classe e il resto del gruppone che va ampliandosi di partita in partita

Al termine di una partita spettacolare al cardiopalma sono gli ospiti a completare una rimonta incredibile nei minuti di recupero imponendosi per 5-4 sul campo di una Oleodinamica che non ha saputo capitalizzare un triplo vantaggio maturato a metà ripresa. Forlì che infila la seconda sconfitta consecutiva e col magro bottino di un punto in tre gare vede allontanarsi definitivamente il sogno play-off con la quarta piazza occupata dal Balca ora distante cinque lunghezze. Quarto posto si ancora raggiungibile ma che con molta probabilità non garantirà l’accesso ai play-off visto la forbice di più di dieci punti tra le prime tre della classe e il resto del gruppone che va ampliandosi di partita in partita.

LA PARTITA - Al Pala Marabini arriva una Real Casalgrandese lontana parente di quella del girone d’andata reduce da tre vittorie consecutive e con tutti gli effettivi a disposizione. In avvio sono gli ospiti a creare occasioni ma sbattono su un Cassano sempre attento e alla prima occasione Di Maio imbeccato da Cuadrado supera con una puntata Bortolotta che si fa sfuggire la presa su un tiro tutt’altro che irresistibile. La reazione ospite è immediata con Girodano che all’8′ supera il proprio marcatore con uno stop a seguire e infila Cassano dal limite. Forlì rimette la testa avanti con gran cinismo al minuto 12 con una spizzata di testa di Fabbri su lancio con le mani dalla propria porta di Cassano. Mister Belli decide così di inserire tra i pali il giovane Garrapa giocando con i quattro senior di movimento. Per assurdo qui arriva il miglior momento del Forlì che colpisce due legni con una punizione di Benhya e un tiro a mezz’altezza di Mozzoni e trova il meritato 3-1 allo scadere della prima frazione con Zarrella che in scivolata nel tentativo di anticipare Benhya libero sul secondo palo devia nella propria porta il perfetto assist di Cuadrado dalla sinistra.

Nella ripresa scende in campo tutto un altro Real che colpisce un legno con Antonietti e mette alla prova ripetutamente Cassano che si disimpegna da campione salvando il risultato e su una ripartenza al 7′ Cuadrado salta prima Antonietti poi Garrapa e insacca la rete del 4-1 che sembrerebbe chiudere i conti. Ma la storia della partita cambia a al minuto 16 con gli ospiti che trovano due reti nel giro di sessanta secondi che riaprono la contesa prima con un tiro al volo di Giordano su corner dalla sinistra poi con un rasoterra tutt’altro che irresistibile di Senese che sorprende Cassano coperto nell’occasione da un paio di compagni. Il Real vede un Forlì ferito e così mister Belli tenta la carta del portiere di movimento che porta al pareggio di Giordano al minuto 25 abile ad insaccare sul secondo palo un perfetto assist di Senese. Gli ospiti agguantato il pareggio non si accontentano e continuano a giocare col quinto di movimento, Regina al 28′ si divora a porta vuota il gol del sorpasso ma in pieno recupero Senese liberato al limite da una sponda di Antonietti non sbaglia facendo esplodere di gioia la panchina ospite per una vittoria insperata fino un quarto d’ora prima che sa di beffa per i locali che devono solo fare il mea culpa per aver dilapidato un triplo vantaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento