rotate-mobile
Sport

Calcio a 5: sei gol in due partite, la rinascita dell'Ated è targata Filippo Leoni

La rinascita dell’AT.ED.2, dieci punti nelle ultime quattro giornate che hanno permesso ai romagnoli di mettersi dietro ben cinque squadre, è corrisposta con il rientro in campo dopo la lunga squalifica di uno degli uomini del momento in casa biancorossa, quel Filippo Leoni, laterale classe ’87

La rinascita dell’AT.ED.2, dieci punti nelle ultime quattro giornate che hanno permesso ai romagnoli di mettersi dietro ben cinque squadre, è corrisposta con il rientro in campo dopo la lunga squalifica di uno degli uomini del momento in casa biancorossa, quel Filippo Leoni, laterale classe ’87, autore di sei gol nelle ultime due uscite. E proprio una sua doppietta nel primo tempo in quel di Mestre ha permesso ai ragazzi di Castellani di violare il Franchini di Mestre: “Finalmente è arrivato anche il primo successo esterno al termine di una vera e propria battaglia col risultato in bilico fino alla fine dove la squadra ha superato una importante prova di maturità ed una solidità difensiva che fin’ora ci era mancata”.

Un successo maturato proprio grazie alle due prodezze nel giro di un minuto del laterale forlivese: “Siamo stati bravi a contenere le loro sfuriate iniziali ed ad approfittare di un loro minuto di sbandamento per portarci sul doppio vantaggio – racconta Leoni – nella ripresa siamo stati abili a resistere ai loro assalti considerando che abbiamo giocato gli ultimi sei minuti effettivi carichi di sei falli”.
Tre punti che archiviano definitivamente la crisi biancorossa di inizio campionato: “Anche se l’inizio di stagione non è stato dei migliori abbiamo sempre creduto in noi stessi.  Una serie di episodi sfortunati hanno condizionato i risultati  delle prime gare ma non abbiamo mollato niente e abbiamo continuato a lavorare duro e i risultati sono arrivati”.

Ora che la zona retrocessione è a distanza di sicurezza l’AT.ED.2 può buttare un occhio ai quartieri nobili della classifica e la partita di sabato prossimo contro il Bubi Merano vista in questa ottica vale appunto doppio: “Sappiamo benissimo che se battiamo il Merano ci ricandidiamo a pieno titolo per la lotta ad un posto ai play-off – continua Leoni – prevedo una gara difficilissima contro un avversario dato da tutti ad inizio stagione come la favorita alla vittoria finale del campionato con giocatori di livello assoluto per la categoria”.


Un momento esaltante per il laterale forlivese Leoni che non si pone limiti: “ Non abbiamo paura di nessuno scenderemo in campo per conquistare i tre punti e dare un segnale importante al campionato, ma soprattutto a noi stessi. Sto vivendo un momento felice dove sto raccogliendo i frutti di tanti sacrifici – conclude Leoni - spero che duri il più a lungo possibile per contribuire a raggiungere i nostri obiettivi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio a 5: sei gol in due partite, la rinascita dell'Ated è targata Filippo Leoni

ForlìToday è in caricamento