Calcio, "Giovani D Valore": il Forlì per il terzo anno consecutivo sul podio

La speciale graduatoria promossa e sostenuta dalla Lega Nazionale Dilettanti ha lo scopo di valorizzare i giovani calciatori appartenenti alle società del panorama dilettantistico

Per il terzo anno consecutivo il Forlì Calcio arriva a podio, nel suo girone, nella prestigiosa classifica dei "giovani D valore". La speciale graduatoria promossa e sostenuta dalla Lega Nazionale Dilettanti  ha lo scopo di valorizzare i giovani calciatori appartenenti alle società del panorama dilettantistico garantendo un premio in denaro alle prime tre società per girone che a fine campionato avranno registrato un minutaggio maggiore.

Un risultato senza dubbio importante che la Lega Dilettanti ha ufficializzato proprio nella giornata di mercoledì e che ha sancito il terzo posto dei galletti in questa stagione 2019/20 improvvisamente interrotta a causa del covid-19 e che vede i biancorossi dietro a Progresso e Fanfulla. In precedenza il Forlì annovera in questa speciale classifica sia un primo posto nella stagione 2018/19 davanti a San Nicolò Notaresco e Recanatese e un secondo posto nella stagione 2017/18 dietro al Romagna Centro e davanti alla Vigor Carpaneto. Un dato certamente da non sottovalutare e che certifica come la società di Viale Roma stia cercando con insistenza proprio nel suo vivaio, la linfa vitale per proseguire nel suo percorso di crescita e che li possa riportare di conseguenza in un campionato professionistico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo proprio in questo senso, tutte le società aventi diritto di partecipare al prossimo campionato dilettanti 2020/21 saranno chiamate a votare quale delle due ipotesi proposte dalla Lega Dilettanti, sarà la più consona per l'impiego dei giovani calciatori: nell'ipotesi A si potrà utilizzare un giocatore classe 2000, due classe 2001 e un classe 2002 mentre nella ipotesi B i giovani dovranno essere sempre quattro in campo ma uno per annata partendo dal 1999 al 2002. Molto gettonata sembra essere la seconda ipotesi ed il Forlì nei prossimi giorni esprimerà la sua preferenza per continuare cosi ancora una volta a piazzarsi fra le società più virtuose nell'utilizzo dei giovani calciatori con l'obbiettivo però sempre puntato alla ricerca di giovani promesse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento