Sport

Calcio, il Forlì in campo per ritrovare l'equilibrio perduto: "Nuove energie, ora manca solo un attaccante"

"Sara una gara difficile ma non solo per noi, anche loro si troveranno di fronte un Forlì che vuole ripartire dopo gli ultimi stop", analizza mister Massimo Paci nella consueta conferenza stampa pre match

Torna a giocare il Forlì e per la seconda giornata del girone di ritorno sarà di scena finalmente tra le mura del fortino "Morgagni", dove affronterà il Lentigione attualmente quarta forza di questo campionato in piena zona playoff e avanti cinque punti rispetto ai galletti. "Sara una gara difficile ma non solo per noi, anche loro si troveranno di fronte un Forlì che vuole ripartire dopo gli ultimi stop", analizza mister Massimo Paci nella consueta conferenza stampa pre match.

I biancorossi sono infatti reduci dalla sconfitta col Franciacorta, con una lista ancora lunga di giocatori indisponibili ma che nel mercato di riparazione ha pescato due jolly importanti come Fabio Corigliano e Andrea Beduschi rispettivamente centrocampista in prestito dal Cesena di scuola Fiorentina e centrale di difesa in uscita dal Fano con alle spalle oltre 100 presenze nei professionisti. "I ragazzi nuovi stanno bene, sono allenati e hanno portato entusiasmo e nuove energie nel gruppo e questo non può che essere positivo; sono due giocatori forti che sono andati a migliorare la nostra rosa e hanno tanta voglia di fare bene. Come allenatore sono molto contento, ora manca solo un attaccante e vedremo se nel mercato troveremo il giusto profilo che serve a noi".

Galletti alle prese ancora con una infermeria affollata con i vari Ballardini, Baldinini, Biasiol, Sedioli e Minella ma che allo stesso tempo sono chiamati a rispondere sul campo dopo le ultime due sconfitte consecutive che hanno di fatto spezzato un un'equilibrio fra vittorie e pareggi che durava da ben nove giornate. "Gli assenti sono tanti purtroppo ed hanno inciso sul nostro cammino - aggiunge -. La squadra è quindi cambiata con nuovi interpreti e nuovi innesti quindi ora tocca a me come allenatore trovare nuovamente le giuste distanze e i giusti equilibri anche a costo di dover cambiare modulo; non sarà semplice contro il Lentigione che è una squadra forte e ben strutturata, sono bravi nelle ripartenze e hanno raccolto molti punti in trasferta; noi invece è in casa che abbiamo fatto le nostre fortune quindi sono convinto che ce la giocheremo al massimo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, il Forlì in campo per ritrovare l'equilibrio perduto: "Nuove energie, ora manca solo un attaccante"

ForlìToday è in caricamento