Sport

Calcio, il Forlì punta la zona playoff. Un altro esame da superare: mercoledì trasferta toscana

Il Forlì sarà di scena mercoledì per il turno infrasettimanale della 26° giornata del campionato Nazionale Dilettanti in terra toscana contro il Real Forte Querceta

Per continuare il buon momento di forma e con occhio puntato alla zona playoff, il Forlì sarà di scena mercoledì per il turno infrasettimanale della 26° giornata del campionato Nazionale Dilettanti in terra toscana contro il Real Forte Querceta, inseguitore dei Galletti ad una sola lunghezza di distanza, ma con due gare da recuperare. Il match (ore 15, con diretta Facebook sulla pagina del Real Forte Querceta) sarà l'ennesimo viatico nella stagione biancorossa, un esame che se superato a pieni voti porterebbe grandissima fiducia al gruppo di mister Giuseppe Angelini oltre che a candidare apertamente la compagine romagnola alla conquista dei playoff.

"Affronteremo una squadra molto simile a noi che fa del gioco la sua forza - esordisce mister Angelini -. Non abbiamo molto tempo per preparare la gara, ma sappiamo che tipo di partita ci attende, sarà diversa rispetto a quella col Progresso di domenica". Rientrato anche Gigliotti dalla squalifica rimediata a San Mauro e Gasperoni dall'infortunio, mister Angelini avrà abbondanza di scelte per la sfida di mercoledì con al momento solo un pò di incertezza sull'impiego di Marzocchi che soffre di pubalgia: "Ho molta scelta e questo è un bene, valuterò attentamente chi far giocare in base anche a chi può essere stanco e non al massimo della condizione fisica".

Forlì che partirà alla volta di Forte dei Marmi mercoledì mattina con un pullman carico di speranze ma anche di giovani promettenti che stanno dando ampie garanzie alla rosa del mister: "Abbiamo ragazzi giovanissimi del 2002 e 2003 come Piva, Bedei, Stella e Battaglia che stanno crescendo ma hanno ampi margini di miglioramento, i 2001 come De Gori hanno alle spalle già qualche campionato e spesso ci siamo affidati alla loro esperienza come anche con Marzocchi che già anno scorso era in prima squadra mentre i 1999 come Croci, Gkertsos, Gasperoni, Sedioli o Giacobbi si possono considerare già giocatori esperti perché giocano da anni e come tali li considero; la loro crescita sarà fondamentale per il futuro della squadra e per ambire a obbiettivi più importanti". Di seguito la lista dei convocati: De Gori, Barducci, Biasiol, Sabato, Giacobbi, Croci, Gkertsos, Sedioli, Bedei, Ballardini, Battaglia, Buonocunto, Carlucci, Gigliotti, Giorgi, Pavani, Piva, Longobardi, Ndedi, Pera, Ferrari, Tortori e Gasperoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, il Forlì punta la zona playoff. Un altro esame da superare: mercoledì trasferta toscana

ForlìToday è in caricamento