menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, il Forlì si sveglia tardi: in Toscana confitta per i biancorossi

Dopo la vittoria di mercoledì, il Forlì non riesce a dare continuità alle sue prestazioni e per il diciottesimo turno perde, non senza recriminare, contro il Seravezza Pozzi per 3 a 2.

Dopo la vittoria di mercoledì, il Forlì non riesce a dare continuità alle sue prestazioni e per il diciottesimo turno perde, non senza recriminare, contro il Seravezza Pozzi per 3 a 2. Mister Angelini conferma dieci undicesimi della formazione vittoriosa mercoledì con la Correggese  con Stella in porta, linea difensiva composta da Croci, Sedioli, Giacobbi e Marzocchi, diga di centrocampo formata da Gigliotti, Corigliano, Buonocunto e Ballardini, in attacco Gasperoni che a sorpresa affianca la sorpresa Pozzebon. 

LE PAGELLE - In difesa non si salva nessuno, bene Pozzebon e Gasperoni

Pronti via e al 2° il Forlì ha di che recriminare perché Gigliotti dopo un bello scambio con Pozzebon, entra in area e viene strattonato platealmente cadendo a terra, ma per il signor Ursini di Pescare non ci sono gli estremi per un calcio di rigore lasciando correre. Al 9° questa volta è Stella che in uscita anticipa all'ultimo Castellani che si era ben liberato in area ed era pronto al tiro. Al 14° l'episodio che sblocca il match: Granaiola per il Seravezza serve in area Podestà contrastato in maniera dubbia da Buonocunto; il direttore di gara però al contrario del primo episodio questa volta non ha dubbi ed indica il dischetto fra le proteste feroci dei biancorossi. Dagli undici metri lo stesso Granaiola non sbaglia e sigla il vantaggio. La risposta del Forlì arriva al 23° ma per quanto può essere buona la manovra, è sterile in fase di realizzazione perché il cross di Ballardini non trova un compagno alla deviazione vincente. Ma è solo un fuoco di paglia perché il Seravezza in cinque minuti prova a chiudere il match: al 27° Vanni su cross di Podestà, salta più alto di Giacobbi e piega le mani a Stella infilando il 2 a 0 mentre al 33° questa volta è Sedioli a bucare clamorosamente e a lasciare campo libero a Castellani che buca Stella e fa 3 a 0. 

La ripresa invece parte con tutt'altro piglio per i biancorossi che al 46° al rientro in campo dagli spogliatoi,  accorciano subito le distanze grazie a Gasperoni che trova la deviazione vincente su cross di Corigliano e al 71° trovano addirittura il 2 a 3 con una perla di Pozzebon che al volo fulmina Venè. Al 76° altro episodio dubbio sempre con Gigliotti che dopo un ennesimo scambio al limite viene atterrato in area ma ancora una volta per il direttore di gara è tutto regolare. Ma nonostante una ripresa votata all'attacco, gli ingressi di Ferrari e Zabre non sortiscono gli effetti sperati con il Forlì che non riesce a raggiungere il sospirato pari regalando così la vittoria alla formazione versiliese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento