Sport

Calcio, la vigilia di mister Giuseppe Angelini: "A Prato passa l'ultimo treno playoff"

"Non siamo affatto demotivati dopo il pari contro la Correggese, se siamo ancora qui a parlare di playoff vuol dire che stiamo cercando di dare un senso positivo alla nostra stagione"

Dopo il pareggio amaro di Correggio ma con la distanza dai playoff lontana appena tre lunghezze, il Forlì di mister Giuseppe Angelini farà visita domenica (ore 16 diretta Facebook a cura del Prato Calcio) al Prato del bomber "Ciccio" Tavano per cercare di salire sull'ultimo treno possibile che consentirebbe ai galletti un posto nelle prime cinque classificate.

"Non siamo affatto demotivati dopo il pari contro la Correggese, se siamo ancora qui a parlare di playoff vuol dire che stiamo cercando di dare un senso positivo alla nostra stagione", le parole a caldo di mister Giuseppe Angelini alla vigilia del match in terra Toscana. Galletti che infatti mercoledì hanno sciupato l'occasione di portarsi a ridosso di Prato e Rimini, che occupano proprio le ultime due posizioni playoff ma che credono ancora nell'obbiettivo: "Andremo là per vincere cercando di fare la partita - analizza il tecnico biancorosso - Ovviamente se avessimo vinto mercoledì sarebbe stato ancora meglio, ma giocando con molti giovani non abbiamo l'esperienza a volte per gestire le partite e ci capita di raccogliere meno del dovuto".

Forlì nel frattempo continua ad avere una lunga lista di assenti che complicano la vita alle scelte del mister per l'undici titolare: "Purtroppo le defezioni si fanno sentire, soprattutto adesso che qualcuno avrebbe bisogno di un pò di riposo e in vista di domenica dove giocheremo su un campo sintetico". Infine il mister analizza la stagione che volge al termine valutando positivo comunque il lavoro svolto da lui e il suo staff: "Per certi progetti ci vuole tempo e unione d'intenti da parte di tutti a partire dalla società; questa squadra è costruita su dei giovani validi e da giocatori di esperienza molto professionali - ammette mister Angelini - Per migliorarla non servirà fare grandi sforzi perché il gruppo è sano, remare tutti dalla stessa parte però è fondamentale anche in vista della prossima stagione".

Di seguito i convocati: De Gori, Stella, Bedei, Sabato, Giacobbi, Sedioli, Gkertsos, Croci, Togni, Buonocunto, Giorgi, Battaglia, Pavani, Piva, Gigliotti, Carlucci, Ferrari, Tortori, Pera, Longobardi, Gasperoni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, la vigilia di mister Giuseppe Angelini: "A Prato passa l'ultimo treno playoff"

ForlìToday è in caricamento