Forlì calcio, il punto sul mercato: Graziani rinuncia al rinnovo. Tris d'arrivi in attesa del colpaccio

Da valutare la posizione di Cascione, unico della stagione passata con in mano un biennale

In attesa che dal primo luglio si possano depositare i nuovi contratti dei giocatori che nella prossima stagione 2019-2020 calcheranno il verde prato dello stadio "Tullo Morgagni", il mercato è comunque vivace sia in entrata che in uscita in casa Forlì. Con ormai dato per certo l'arrivo di Stikas, Bonandi e Biasol, il Forlì sembra aver messo nel mirino l'attaccante sponda Rimini, Sasa Cicarevic che possiede un profilo molto importante per la categoria. Da valutare la posizione di Cascione, unico della stagione passata con in mano un biennale e incassato il "no grazie " di capitan Graziani che rinuncia al rinnovo per motivi di età, va registrato nelle ultime ore l'ufficialità del prestito di Sergio Mordenti alla Savignanese.

La scelta molto probabilmente è stata dettata dal ritorno in biancorosso di Nicolò Baldassarri, anch'egli in prestito e che ha ben impressionato nella sua prima avventura tra i grandi da titolare nella Sammaurese. Quasi certo invece il ritiro dei galletti a Premilcuore nella seconda metà di luglio mentre la prima settimana verrà svolta con sedute e visite mediche nel centro sportivo di Viale Roma. Ancora nulla da segnalare sul capitolo amichevoli che verranno definite con più precisione nelle prossime settimane. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

Torna su
ForlìToday è in caricamento