menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, parla Marco Vesi: "Forlì è la mia casa, non ho mai pensato di andar via"

Il Forlì nel frattempo ha ricevuto dal giudice sportivo la squalifica di ben due giornate comminata a mister Massimo Paci per i momenti di tensione nel post gara col Fanfulla

"Nella buona e nella cattiva sorte". Con la più classica delle frasi del rito da matrimonio si può racchiudere la storia calcistica del Forlì Calcio e di Marco Vesi, difensore centrale classe 1992 nato a Ravenna e alla sua sesta stagione, non consecutiva, in biancorosso con il quale ha assaggiato i campionati di serie D e serie C. Autore fino a questo momento di una stagione importante e suo malgrado protagonista in negativo nell'autogoal che domenica ha permesso al Fanfulla di violare il "Morgagni" per la prima volta in stagione.

"Sono molto dispiaciuto perché la sconfitta proprio non ci stava, a maggior ragione con una mia autorete - esordisce l'esperto difensore centrale contattato da ForlìToday -. Anzi anche un pareggio ci sarebbe stato stretto per la gara che abbiamo espresso ma purtroppo è andata così; di sicuro la sconfitta ci ha motivati ancora di più ad andare a prenderci già da domenica prossima quello che non siamo riusciti a conquistare col Fanfulla".

I galletti infatti saranno di scena sul difficile campo del Sasso Marconi reduce da una bella vittoria per 2 a 1 in trasferta in casa del Franciacorta e che insegue i proprio i biancorossi con un distacco di quattro punti: "Domenica non andremo sicuramente là per difenderci, perché abbiamo voglia di riscatto e siamo motivati per farlo; nei prossimi allenamenti analizzeremo col mister che squadra ci troveremo di fronte ma la vittoria sarà il nostro unico obbiettivo".

Vesi che non nasconde le difficoltà di inizio stagione e ripercorre un pò le tappe che lo hanno portato ora ad essere una sicurezza per mister Paci: "Lo ammetto all'inizio è stato difficile, perché fra panchina e tribuna non riuscivo a dimostrare le mie qualità. Ma non ho mai pensato di andare via perché ormai Forlì è la mia casa e sono legato all'ambiente; fortunatamente quando il mister ha avuto bisogno di me mi sono fatto trovare pronto dimostrando anche a me stesso come il lavoro paga sempre".

Infine una analisi sulla stagione dei galletti fino a questo momento: "Siamo una squadra completamente nuova, ma col tempo abbiamo dimostrato solidità e forza, abbiamo offerto prestazioni di spessore contro chiunque e al di là delle tattiche dipende più che altro da noi stessi e dal nostro atteggiamento mentale che mettiamo in campo; il nostro primo obbiettivo è la salvezza, ma sappiamo ovviamente dove siamo ora in classifica e se si potrà ambire a qualcosa di più non ci porremo nessun limite". Il Forlì nel frattempo ha ricevuto dal giudice sportivo la squalifica di ben due giornate comminata a mister Massimo Paci per i momenti di tensione nel post gara col Fanfulla e ritenendo la punizione troppo severa, presenterà ricorso.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento