menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, per il Forlì non c'è tempo di rifiatare. Mister Angelini ricorre al turn over: "In campo con fiducia"

Mercoledì i galletti saranno infatti di nuovo in scena, questa volta in turno infrasettimanale per recuperare l'ottava giornata di campionato rinviata a suo tempo per covid

Non c'è un attimo di sosta in questo nuovo anno per il Forlì e dopo la sconfitta di domenica contro la Pro Livorno. Mercoledì i galletti saranno infatti di nuovo in scena, questa volta in turno infrasettimanale per recuperare l'ottava giornata di campionato rinviata a suo tempo per covid. I biancorossi saliranno in terra bolognese e se la vedranno contro il Progresso, navigata formazione emiliana attualmente decima in classifica a quota 17 punti, uno in più del Forlì che però ha giocato due gare in meno. "Sono fiducioso, perché domenica nonostante la sconfitta abbiamo fatto una gran partita", arringa mister Beppe Angelini nella consueta conferenza stampa della vigilia.

"A volte si dice che giocare subito dopo una sconfitta sia la medicina migliore, ma in questo momento sarebbe stato meglio riposare per recuperare energie, quindi probabilmente questa volta adotterò un turnover più ampio", annuncia. Mister Angelini avrà a disposizione tutti gli effettivi, compreso Croci che rientra dalla squalifica e affronterà un avversario tosto da non sottovalutare: "Il Progresso è una squadra insidiosa, difficile da affrontare che ha fermato sul pari tutte le big del girone quindi già da questi risultati si capisce il valore dei nostri avversari".

Dopo il ko, confessa il mister, "fortunatamente il morale dei miei ragazzi è alto, anche ripensando al tipo di gara che abbiamo espresso domenica,. Fa un pò tutto parte del nostro percorso di crescita e speriamo di riprenderlo fin da subito". Questi i convocati: De Gori, Stella, Sabato, Biasiol,  Gkertsos, Zamagni, Croci, Giacobbi, Sedioli,  Ballardini, Battaglia, Buonocunto, Corigliano, Piva, Gigliotti, Gasperoni,  Zabre, Tortori, Pozzebon e Ferrari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Arredare

Cambiare il divano: ecco la guida completa e i consigli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento