Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

Calcio, rush finale: il Forlì insegue i playoff, ma perde Biasol

il mister si sofferma sul ritorno allo stadio dei tifosi dopo una stagione a porte chiuse: "Il calcio è della gente, senza di loro non ha senso giocare", analizza il tecnico

Riparte per lo sprint finale il cammino del Forlì che sabato alle 16 affronterà, finalmente a porte aperte, il Mezzolara allo stadio "Morgagni". Un finale di campionato che potrà ancora riservare sorprese positive per i galletti che inseguono il quinto ed ultimo posto per i playoff, occupato dal Rimini distante appena quattro punti, ma con i ragazzi di mister Giuseppe Angelini che hanno ancora una gara da recuperare: " Dobbiamo ripartire dalla vittoria a Livorno e dalla bella prestazione col Lentigione " le prime parole del tecnico biancorosso alla vigilia del match "Il Mezzolara è relativamente tranquillo perché gli manca un punto per la salvezza matematica ma non è assolutamente da sottovalutare, sono giovani e con buone idee di gioco".


Mister Angelini dovrà rinunciare a Tortori squalificato e a Biasiol vittima di uno stiramento (per lui stagione finita) ma convinto di confermare il 3-5-2 che ben ha figurato nelle ultime uscite: "Finalmente abbiamo trovato la giusta quadratura anche perché i ragazzi che ho a disposizione sono fantastici, a loro riconosco molta professionalità nonostante una stagione assurda dove abbiamo lottato tutti contro il coronavirus". Infine il mister si sofferma sul ritorno allo stadio dei tifosi dopo una stagione a porte chiuse: "Il calcio è della gente, senza di loro non ha senso giocare - analizza il tecnico - metterà la giusta tensione a tutti, a noi il compito di trasformarla in energia positiva e chiudere al meglio la stagione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, rush finale: il Forlì insegue i playoff, ma perde Biasol

ForlìToday è in caricamento