Calcio

Calcio, il Forlì in crisi di risultati si trincea nel silenzio stampa: "La squadra deve rimanere tranquilla"

Squadra nel frattempo al lavoro già dal pomeriggio di lunedì col giorno di riposo annullato e col mirino puntato a domenica quando al "Morgagni" arriverà un non irresistibile Ghivizzano

Cinque punti in altrettante partite figlie di una vittoria, due pareggi e due sconfitte; è questo il magro bottino fin qui raccolto dai galletti di mister Giovanni Cornacchini che seppur dopo un avvio convincente con la vittoria in trasferta alla prima giornata a Milano e il pari combattuto contro l'Aglianese, ha messo in mostra una evidente involuzione di gioco e risultato, prima a Carpi non sfruttando la superiorità numerica per buona parte del match rischiando più volte la beffa, poi le due sconfitte consecutive con Rimini e Seravezza.

Un campanello d'allarme forte e chiaro che ha messo in subbuglio la società chiamata a dare risposte. Risposte che non si sono fatte attendere e per mano proprio del suo numero uno Gianfranco Cappelli che nel pomeriggio di lunedì ha imposto il silenzio stampa con il seguente comunicato: "Comunico che tutti i tesserati del Forlì non rilasceranno dichiarazioni, onde evitare incomprensioni o strumentalizzazioni. Sono dispiaciuto per i tifosi che vengono allo Stadio e ci sostengono, ma in questo momento non stiamo ottenendo i risultati sperati. La squadra deve rimanere tranquilla, abbiamo la priorità di capire quello che non funziona e questo possiamo farlo solo rimanendo uniti ed impermeabili". Squadra nel frattempo al lavoro già dal pomeriggio di lunedì col giorno di riposo annullato e col mirino puntato a domenica quando al "Morgagni" arriverà un non irresistibile Ghivizzano e li non saranno concessi altri scivoloni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, il Forlì in crisi di risultati si trincea nel silenzio stampa: "La squadra deve rimanere tranquilla"

ForlìToday è in caricamento