Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio

Forlì sconfitto al Morgagni, è il momento più teso della stagione: "Abbiamo fatto troppi errori"

Manca ancora l'appuntamento con la vittoria il Forlì che cade allo stadio "Morgagni" contro un'ostica Correggese

Manca ancora l'appuntamento con la vittoria il Forlì che cade allo stadio "Morgagni" contro un'ostica Correggese; risultato finale di 2 a 1 per la formazione emiliana che si impone grazie alle reti di Simoncelli al 45° e di Manuzzi al 68°, a nulla è valsa la rete della bandiera di Amedeo Ballardini al 70°. Mister Graffiedi deve rinunciare a De Gori con Ravaioli che prende il suo posto tra i pali, linea difensiva classica con Rrapaj, Maini e Ronchi con la sorpresa Elia Ballardini terzino destro, Piva e Pari fanno da supporto all'altro Ballardini, Amedeo, in cabina di regia mentre Eleonori fa il trequartista a sostegno di Caprioni e Varriale.

Forlì-Correggese, le foto

Che poteva essere una domenica difficile lo si capisce già al 6° con Manuzzi che dal limite scalda i guantoni a Ravaioli che blocca in due tempi; la risposta dei padroni di casa arriva al 15° con Rrapaj che è bravo a recuperare un pallone al limite dell'area e ad innescare un contropiede servendo Elia Ballardini largo a destra, cross al centro su cui si avventa Pari ma il suo tiro sotto misura è respinto ottimamente da Bertozzi che sventa la minaccia. Al 24° prima tegola per Graffiedi che perde per infortunio Maini costretto ad uscire e a lasciare il posto a Morri, ma il Forlì pare tenere bene il campo andando vicino al vantaggio anche al 39° quando su punizione, Morri fa sponda di testa per Elia Ballardini, ma il suo tiro è respinto da un mucchio selvaggio della Correggese sulla riga di porta.

Gli emiliani però non stanno a guardare e al 44° costruiscono un'altra palla goal con Carrasco che ben servito da Diaby, calcia in porta ma Ravaioli si oppone. Quando però sembra che il primo tempo debba andare in archivio senza emozioni ecco l'episodio che sblocca l'equilibrio perché su una punizione dalla sinistra, Simoncelli al 45° è il più lesto di tutti in area anticipando l'uscita di Ravaioli e mandando in vantaggio la Correggese. Nella ripresa mister Graffiedi getta allora nella mischia Cognigni punta centrale con Varriale e Caprioni a suo supporto ma le occasioni dei galletti continuano a mancare; al 53° l'unico tira lo prova Eleonori su sponda di Amedeo Ballardini ma la mira è imprecisa.

A spegnere però le speranze di rimonta del Forlì ci pensa al 68° Manuzzi che su punizione trova l'angolino giusto portando il risultato sul 2 a 0. Passano però due minuti ed Amedeo Ballardini dai venticinque metri lascia partire un bolide imparabile per Bertozzi che si insacca sotto l'incrocio e riapre improvvisamente il match; Fusco e Nardella appena entrati tentano allora di suonare la carica ma l'unico sussulto lo porta proprio il giovane foggiano di rientro dal torneo di Viareggio, quando alla mezz'ora della ripresa al limite dell'area controlla e scarica un sinistro potente, che non inquadra lo specchio.

Forlì dunque che incassa la sua seconda sconfitta consecutiva dopo quella col Real Forte Querceta e che deve iniziare a guardarsi le spalle da Ravenna e Carpi che insidiano la terza posizione occupata per ora proprio dai galletti. "Abbiamo fatto una brutta partita - sono le parole al termine del match di mister Graffiedi-. Abbiamo fatto troppi errori, è forse il momento più delicato della nostra stagione perché prendiamo goal con troppa facilità". Ammette sconfortato il tecnico romagnolo: "Abbiamo giocato poco di squadra sbagliando troppe scelte nei momenti importanti, serve carattere per uscire da queste situazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì sconfitto al Morgagni, è il momento più teso della stagione: "Abbiamo fatto troppi errori"
ForlìToday è in caricamento