Domenica, 24 Ottobre 2021
Calcio

Il Forlì all'esordio in campionato, c'è la matricola milanese. Cornacchini: "Vediamo di che pasta siamo fatti"

Al netto dell'ottimo precampionato fino a qui percorso dai biancorossi,  il tecnico marchigiano è ansioso di vedere all'opera i suoi ragazzi nel primo match ufficiale

Dopo cinquanta giorni di preparazione il Forlì di mister Giovanni Cornacchini si prepara all'esordio in campionato in terra lombarda contro la neopromossa ma ambiziosa Alcione Milano. A meno però di 48 ore dal match i galletti sono stati informati del cambio di sede che inizialmente doveva essere la storica arena civica "Gianni Brera" di Milano che ospitò nel 1910 la prima Nazionale Italiana causa una sopraggiunta indisponibilità dell'impianto cittadino dovendo ripiegare in un più modesto e contenuto stadio comunale "Kennedy" casa dell'Alcione Milano, la scorsa stagione in eccellenza.

 "Non dò peso a questi cambi di programma - dichiara un concentrato mister Cornacchini alla sua prima conferenza stampa stagionale -. L'importante è giocare e capire di che pasta siamo fatti". Si perché al netto dell'ottimo precampionato fino a qui percorso dai biancorossi,  il tecnico marchigiano è ansioso di vedere all'opera i suoi ragazzi nel primo match ufficiale: " Purtroppo al contrario dei nostri avversari, non abbiamo giocato ancora in Coppa Italia e ci aspetta quindi il nostro battesimo di stagione" spiega il tecnico "Affronteremo un avversario preparato, con giocatori qualità guidati da un ottimo allenatore ma la cosa che più mi preme è capire il nostro livello ". Forlì che partirà alla volta di Milano nel pomeriggio di sabato dopo la consueta rifinitura dovendo però fare già i conti con l'infermeria: " Non avrò a disposizione due under come Piva e Bandini ma non credo che cambierò il modulo che fino ad ora abbiamo adottato, dovrò solo scegliere gli interpreti giusti" e conclude "Per arrivare al livello di attenzione e concentrazione che voglio c'è ancora da lavorare soprattutto stimolando i giovani ad un maggiore impegno ma ora l'importante è iniziare". Di seguito la lista dei convocati: De Gori, Stella, Capitanio, Dominici, Fabbri, Giacobbi, Gkertsos, Manara, Pezzi, Ronchi, Ballardini, Borrelli, Buonocunto, Nisi, Rrapaj,  Schirone, Amaducci, Longobardi, Ndiaye, Pera, Petrucci, Verde.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Forlì all'esordio in campionato, c'è la matricola milanese. Cornacchini: "Vediamo di che pasta siamo fatti"

ForlìToday è in caricamento