rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Calcio

"Partita da giocare di nuovo", la Pistoiese non molla: dovrà decidere il Coni

Nella giornata di lunedì la società toscana ha inoltrato ricorso al Collegio di Garanzia del Coni contro il Forlì e la Figc

Non accenna a placarsi la diatriba fra Pistoiese e Forlì e a distanza di settimane. Nella giornata di lunedì la società toscana ha inoltrato ricorso al Collegio di Garanzia del Coni contro il Forlì e la Figc, chiedendo la ripetizione del match del 23 ottobre 2022 tra gli "orange" e i galletti che vide i ragazzi di mister Mattia Graffiedi imporsi 2 a 0 al "Marcello Melani" di Pistoia. Il fatto si consumò alla decima giornata del girone di andata del campionato Nazionale Dilettanti, quando i biancorossi con le reti di Amedeo Ballardini e Tascini sbancarono il terreno della formazione toscana; al 42° del primo tempo però il direttore di gara, Rodigari di Bergamo, ammonì per errore il giocatore numero 21 Arcuri,  poi espulso nella ripresa per somma di ammonizioni, al posto del compagno di squadra Biagioni. Da qui, visto anche il risultato negativo, la decisione della U.S. Pistoiese di presentare in prima battuta ricorso per errore tecnico contro l'omologazione del risultato e la relativa ripetizione dell'incontro, richiesta poi respinta dalla Corte Sportiva d'Appello. Ora invece la palla passerà al Coni che avrà così l'onere di mettere fine a questa dilungata contesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Partita da giocare di nuovo", la Pistoiese non molla: dovrà decidere il Coni

ForlìToday è in caricamento