rotate-mobile
Calcio

Calcio, un altro duro esame per il Forlì: al "Morgagni" arriva il Lentigione. "Non dobbiamo sbagliare la mentalità"

Si tratta di una gara dal coefficiente di difficoltà alto per i ragazzi di mister Mattia Graffiedi

Secondo impegno casalingo consecutivo per il Forlì che mercoledì alle 15 al "Morgagni" ospiterà il nuovo Lentigione targato Romulo Eugenio Togni. Si tratta di una gara dal coefficiente di difficoltà alto per i ragazzi di mister Mattia Graffiedi, che affronteranno una formazione emiliana completamente rinnovata nella sessione di mercato estiva e che ancora una volta punterà ad essere una protagonista del proprio girone nel campionato Nazionale Dilettanti.

"Quello che mi preme e che ho detto ai miei ragazzi è che al di là dell'avversario, noi non dobbiamo sbagliare la mentalità che è la base per costruire le vittorie - sono le parole del tecnico biancorosso alla vigilia del match -. Ovviamente il valore del nostro avversario di mercoledì è molto alto, specialmente in attacco con due ottimi giocatori come Formato e Cortesi, sarà fondamentale la compattezza  e l'intensità che metteremo in campo".

I Galletti dopo il bel pareggio col Prato perdono per infortunio una pedina fondamentale come Maini, che va ad aggiungersi a Casadei e Piva fermi ai box con Sedioli che si candida di conseguenza per un posto da titolare. Ma mister Graffiedi non si abbatte: "Ho una rosa completa che mi permette di sopperire alle assenze" chiosa il tecnico "Non guardiamo la classifica perché è troppo presto per delineare correttamente le più forti o le più deboli, pensiamo a giocare partita per partita e a ottenere il massimo, questo deve essere il nostro obbiettivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, un altro duro esame per il Forlì: al "Morgagni" arriva il Lentigione. "Non dobbiamo sbagliare la mentalità"

ForlìToday è in caricamento