Mercoledì, 17 Luglio 2024
Calcio

Calcio, il Forlì tra presentazioni e mercato. Il ds Protti: "Siamo ambiziosi"

Il direttore sportivo Cristiano Protti racconta quali saranno i suoi ultimi passi in questo lungo mercato estivo

È partita senza soste l'avventura del nuovo Forlì targato Marco Martini che ritrovatosi ufficialmente lunedi mattina nella cittadella sportiva dello stadio "Morgagni" con l'intero gruppo squadra, ha immediatamente messo sotto torchio i giovani galletti con doppie sedute e grande intensità; una condizione necessaria a trovare quanto prima una forma fisica ottimale e una buona chimica di gruppo in vista proprio dei primi impegni ufficiali come il "Memorial Sirotti" che si svolgerà domenica 30 alle 20:30 allo stadio "Morgagni" contro il Cesena.

I biancorossi sono ancora in fase di assemblamento, con l'annuncio in ultimo del nuovo portiere scuola Spal, Michele Pezzolato ("un colpo di mercato merito del presidente Gianfranco Cappelli") e col direttore sportivo Cristiano Protti intento a chiudere nel più breve tempo possibile le trattative per due difensori centrali di esperienza per andare a completare un reparto difensivo al momento orfano. E così fra una seduta di allenamento e l'altra nel pomeriggio di martedì la società ha voluto presentare alla stampa alcuni degli ultimi arrivati in Viale Roma, vale a dire Simone Greselin, Matteo Pedrini e Christian Calì. "Arrivo in una piazza importante che mi ha cercato con grande interesse e sono qui per dare il massimo - sono le prime parole in biancorosso del centrocampista Simone Greselin, classe 1998 cresciuto calcisticamentene nel Varese e con alle spalle diversi anni  giocati da protagonista in serie C e D -. Col mister ci ho parlato e mi ha detto che mi seguiva da tempo e ripone molta fiducia nei miei confronti, sono pronto a ripagarla".

Gli fa eco il secondo protagonista di giornata, il classe 2000 scuola Atalanta Matteo Pedrini: "Ho grande voglia di riscatto soprattutto dopo anno scorso che per alcune tempistiche burocratiche sono dovuto ripartire dal campionato Sammarinese - spiega la mezzala bergamasca -. Sono qui da pochi giorni, il gruppo è giovane ma le sensazioni sono positive". In ultimo, prima dell'allenamento pomeridiano, è Christian Calì, esterno classe 1999 prodotto del vivaio dell'Albinoleffe a parlare alla stampa: "Conoscevo la piazza e la società, speriamo di partire bene per scaldare i tifosi - attacca -. Stiamo già lavorando forte tutti i giorni, spero di fare molto bene qui".

Liberarti i giocatori è il direttore sportivo Cristiano Protti a chiudere il cerchio e a raccontare quali saranno i suoi ultimi passi in questo lungo mercato estivo: "Ci tengo a precisare che non sono venuto a Forlì per smantellare la squadra di anno scorso - puntualizza il direttore -. Purtroppo non c'è stata la volontà da parte di molti ragazzi di restare ed in particolare ho due rimpianti per ora, cioè il non essere riuscito ad avere con noi Maini (Carpi) e Amedeo Ballardini (rottura legamento crociato). Abbiamo inoltre la situazione Varriale che nonostante abbia un biennale con noi e fosse stato convocato per la preparazione, non si è presentato e non risponde al telefono, dunque come società ci tuteleremo nei modi più opportuni".

E nel finale snocciola quali saranno le prossime mosse di mercato e quindi chi vestirà a breve il biancorosso: "Arriveranno due difensori centrali di esperienza, il primo probabilmente sarà Shaqir Tafa prodotto del settore giovanile del Palermo reduce da sei anni nei professionisti, anno scorso nell'ultima parte di stagione a Ravenna mentre per il secondo aspetteremo il momento giusto forse anche dopo ferragosto perché quel in quel ruolo non possiamo sbagliare e servirà un giocatore con la giusta esperienza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, il Forlì tra presentazioni e mercato. Il ds Protti: "Siamo ambiziosi"
ForlìToday è in caricamento