rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Calcio

Sulla strada del Forlì l'ennesimo derby: torna dopo 14 anni la sfida contro il Riccione

Una rivalità storica scritta ormai su pagine ingiallite ma che a distanza di anni mantiene ancora l'antico sapore dei derby di Romagna, quelli che mettono sul piatto punti pesanti e gloria locale

A distanza di 14 anni torna una sfida storica tra le mura del vecchio "Morgagni", vale a dire il derby tra Forlì e Riccione; una sfida nata nel campionato 1926-27 quando nella Terza Divisione Emilia Romagna girone C, l'allora formazione biancorossa denominata Forti e Liberi, si impose per 12-1 e 4-0 nella doppia sfida stagionale. Un rivalità storica scritta ormai su pagine ingiallite ma che a distanza di anni mantiene ancora l'antico sapore dei derby di Romagna, quelli che mettono sul piatto punti pesanti e gloria locale. E sarà proprio così quando domenica, ore 14:30 allo stadio "Morgagni", i galletti di mister Mattia Graffiedi affronteranno la compagine adriatica di mister Mattia Gori in un match importantissimo per entrambe le formazioni.

"Dopo la sconfitta di Ravenna, vogliamo assolutamente rifarci pur sapendo che andremo ad affrontare un Riccione forte e che ambisce ai vertici della classifica" esordisce il tecnico dei biancorossi alla vigilia: "Abbiamo analizzato gli errori fatti e per fare risultato contro queste squadre importanti bisogna andare oltre i propri limiti dando il massimo". Parole chiare e che analizzano al meglio il tasso di difficoltà che il Forlì andrà ad incontrare, senza considerare la nuvoletta nera di sfortuna che da qualche settimana aleggia proprio su "casa Forlì": "Onestamente speriamo che questo momento sfortunato passi presto perché oltre ad Elia Ballardini, Ravaioli, Manara e Tascini, ora anche Rrapaj e Fornari sono finiti nella lista degli indisponibili e non li avrò a disposizione domenica" ammette sconsolato mister Graffiedi "Fortunatamente dal mercato sono arrivati due ottimi attaccanti carichi di tanta voglia ed entusiasmo come Cognigni e Biancheri, vedremo domani se utilizzarli fin dall'inizio o a partita in corso". Chiosa finale su cosa dovrà fare il Forlì fino alla sosta natalizia: "Stiamo arrivando alla sosta ma c'è ancora da stringere i denti" spiega mister Graffiedi "I campi saranno sempre più pesanti e impraticabili ma chiedo ancora ai miei ragazzi un ultimo sforzo per poi lavorare e concentrarci per il girone di ritorno con tutti gli effettivi a disposizione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulla strada del Forlì l'ennesimo derby: torna dopo 14 anni la sfida contro il Riccione

ForlìToday è in caricamento