rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Sport

Caso Casablanca, la Uisp: "Casablanca ha violato il principio di lealtà"

La squadra marocchina è stata infatti sanzionata per aver schierato proprio nel match incriminato un giocatore squalificato, facendolo partecipare alla partita con il tesserino di un altro giocatore

Cento euro di ammenda, partita persa a tavolino per 0-3 e penalizzazione di 5 punti in classifica per violazione dei "principi di lealtà e regolamento di disciplina". Arriva la stangata per il Casablanca, la squadra composta da giocatori di origini marocchine al centro delle cronache locali e nazionali di queste ultime settimane per la presunta offesa razzista ricevuta durante il match contro il Club Juventinità di Forlimpopoli.

La squadra marocchina è stata infatti sanzionata per aver schierato proprio nel match incriminato un giocatore squalificato, facendolo partecipare alla partita con il tesserino di un altro giocatore. Ma non è finita. I protagonisti dell'illecito sportivo (i due giocatori 'scambiati' e un dirigente) sono stati squalificati per la violazione dell'articolo 146. Tre squalificati: ad uno un anno, al secondo due anni e due anni e mezzo al terzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Casablanca, la Uisp: "Casablanca ha violato il principio di lealtà"

ForlìToday è in caricamento