menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Graziani salva il Forlì dall'ennesima beffa: contro il Castelvetro arrivano i tre punti

Primo tempo equilibrato, con il Forlì bravo a sbloccare subito il risultato con il solito Ferri Marini

Il Forlì incassa tre punti pesantissimi nella sfida emiliano romagnola contro il Castelvetro di Modena. Nel recupero della 29esima giornata di Serie D la squadra di Eugenio Benuzzi è tornata alla vittoria col punteggio di 2-1, grazie alle reti di Ferri Marini e Ivan Graziani. Inutile il gol del momentaneo 1-1 di Alessandro Porrini all'82. Con questo successo i biancorossi salgono a quota 47 ed un match ancora da recuperare contro il Villabiagio.

La partita non è stata particolarmente esaltante, ma il Forlì è stato più bravo e più cinico a capitalizzare le occasioni avute. "Era una sfida non difficile, ma di più per una serie di motivi - commenta mister Benuzzi -. Arrivavamo da un periodo che non riuscivamo a capire perchè perdevamo o pareggiavamo e questo ci sembrava allucinante. Inoltre abbiamo trovato una squadra che non muore mai e devo fare i complimenti all'allenatore perchè ci hanno provato fino alla fine".

"Dopo il primo quarto d'ora ci potevamo aspettare qualcosa di più - continua l'allenatore nella sua disamina -, ma la famosa paura di vincere ci ha fatto arretrare il baricentro finchè loro non hanno preso il comando delle operazioni. Non c'è stato un tiro in porta, ma il possesso palla è stato prevalentemente loro. E' bastato poi lo schiaffo del gol subìto per tornare immediatamente avanti e vincere. E rispetto il risultato del campo. Noi abbiamo avuto tre occasioni e loro una. Ma se giochiamo così tutte le domeniche invecchierò presto. Prendiamo questi tre punti come un brodino e ribadisco sportivamente i complimenti all'avversario. Un pareggio mi avrebbe lasciato un amaro in bocca". "Il Forlì - ha concluso Benuzzi - è una squadra che lotta. Ci troviamo in zona playoff con la squadra più giovane del girone".

La partita

Mister Eugenio Battistini si affida al 4-3-2-1 con Andrea Bianchini in porta, con Filippo Baldinini, Daniele Cavallari, Salvatore Ferraro e Alex Marco Marini in difesa; a centrocampo Davide Ghidini, Stefano Salvatico; Roberto Felici, Luca Battistini e David Speziale dietro all'unica punta Daniele Ferri Marini. I biancorossi impiegano pochi minuti per andare in rete: al 6' passaggio Cavallari per Ferri Marini, che scatta bene sul filo del fuorigioco, si presenta a tu per tu con l'estremo difensore Andrea Rossini e lo fulmina con un preciso sinistro. Al 25' Forlì ancora pericoloso con colpo di testa di Ferri Marini su cross di Speziale, che finisce debole centrale. Al 30' ancora biancorossi pericolosi con un tiro di Felici dal limite, ma l'estremo difensore del Castelvetro blocca senza problemi. Un giro di lancette più tardi si fanno minacciosi per la prima volta i padroni di casa con Rolphide Lessa Locko, ma in area di rigore viene agevolmente chiuso in calcio d'angolo da Ferraro.

Nel secondo tempo il Castelvetro si fa subito minaccioso con una conclusione di Ghizzani di poco a lato. Al 58' ci prova Lessa Locko, ma Bianchini para senza problemi. Al 82' i padroni di casa trovano il pari: su una parla persa da Battistini in mezzo al campo, arriva una palla sporca nell'area di rigore sui piedi di Porrini, subentrato nella ripresa al posto di Cheli, che fulmina con una conclusione sotto la traversa l'incolpevole Bianchini. Ma la fame di vincere premia la squadra di Benuzzi, che all'88 torna in vantaggio con Graziani (subentrato a Felici) su calcio d'angolo di Salvatico. Alla fine è arrivato un successo pesantissimo contro un avversario scomodo, alla ricerca di punti salvezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento