menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dakar al via, esordio duro per Schiumarini e Gaspari: "La prima sfida è stata vinta"

Schiumarini e Gaspari hanno concluso questa prima prova al 75esimo posto in categoria Auto Generale e 14° in categoria T1 Diesel

Sul grande palco della Dakar, lo spettacolo è iniziato e senza deludere le aspettative. Infatti, che sarebbe stata una partenza difficile lo sapevano tutti, piloti, team ed addetti ai lavori. La prima tappa della quarantaduesima edizione della Dakar ha messo alla prova i piloti ed i veicoli, come da programma annunciato in conferenza da David Castera. Partiti da Jeddah, i team si sono subito trovati a disputare la prova speciale di 319 chilometri in un terreno molto veloce e non facile, tra rocce taglienti e sabbia, e con un road book che richiedeva un’attenzione assoluta.

Andrea Schiumarini ed Enrico Gaspari, alla guida del Mitsubishi Pajero WRC +, sono partiti regolarmente alle 10.23.30 e già al quarto waypoint avevano ripreso diverse posizioni. Il terreno veloce e la presenza di rocce taglienti hanno però provocato dei problemi anche al team romagnolo. "La prima sfida è stata vinta - dichiara Schiumarini -. Abbiamo portato a termine la prima speciale, ma soprattutto abbiamo capito come affrontare la Dakar in Arabia e ogli organizzatori ci hanno subito chiarito le idee".

"È stata una tappa durissima, con 319 chilometri di sassi e rocce - prosegue nel racconto -. Rocce nascoste nella sabbia dei tanti wadi percorsi. La navigazione è stata molto difficile, ma nonostante due rotture all’avantreno, che ci hanno purtroppo fatto perdere tempo prezioso, siamo riusciti a terminare la tappa. Ora lasciamo al nostro super team il compito di sistemare al meglio il WRC+ per la prova di lunedì". Schiumarini e Gaspari hanno concluso questa prima prova al 75esimo posto in categoria Auto Generale e 14° in categoria T1 Diesel.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento